il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

Referendum

Referendum

(23 Maggio 2011) Enzo Apicella
Il 12 e 13 giugno vota si

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

IL 12 – 13 GIUGNO VOTIAMO SI AI REFERENDUM PER L’ACQUA BENE COMUNE E CONTRO IL NUCLEARE

(nonostante Berlusconi e il tentato scippo di quello antinucleare)

(27 Maggio 2011)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.cobas.it

IL 12 – 13 GIUGNO VOTIAMO SI AI REFERENDUM PER L’ACQUA BENE COMUNE E CONTRO IL NUCLEARE (nonostante Berlusconi e il tentato scippo di quello antinucleare)

foto: www.cobas.it

Un governo agonizzante - estraneo ai drammatici problemi del Paese , non ultimo il drastico ridimensionamento e i licenziamenti alla FinCantieri - ieri alla Camera ha messo in atto il colpi di coda , LO SCIPPO DEL REFERENDUM ANTINUCLEARE !

Davanti a Montecitorio , presidiata da 3 giorni dai referendari , campeggiava e risuonava forte e chiaro : LADRI DI DEMOCRAZIA !!

Il governo Berlusconi , sul decreto omnibus contenente “ l’imbroglio nucleare” , ha posto e ottenuto la fiducia dal raccogliticcio panorama di sodali . Così facendo pensava di far fessi gli italiani, che oramai si sono stufati delle meschine sceneggiate del piazzista di Arcore. Questa volta non la gente non ha abboccato ! Vuole andare a votare i referendum, TUTTI : non accetta la furbata della truffa-scippo messa in atto contro il referendum antinucleare !

Sarà un motivo in più nella resa dei conti con il governo Berlusconi ! Il governo populista che teme il responso popolare delle urne referendarie ! Un autogol che costerà caro all’ intera squadra di sopraffattori !

Se poi nelle intenzioni del governo - “ fatto fuori il quesito antinucleare”- c’era quello di far fallire il quorum anche per “ l’acqua bene comune “ , si vede che ha fatto i conti senza l’oste : la rabbia dei cittadini è tale che, nonostante il mancato accorpamento con le elezioni amministrative e il pressochè silenzio dei media , le intenzioni di partecipazione al voto superano il 70% e il SI è plebiscitario al 97%.

Nel frattempo che scorre l’iter per la pronuncia della Cassazione ( inizi di giugno) – preparazione dei ricorsi e la denuncia-richiesta a Napoletano di non firmare il decreti, di non avallare una così sfacciata truffa - la campagna referendaria per TUTTI I REFERENDUM prosegue e si intensifica , utilizzando questi ultimi 15 giorni come sommovimento per la sovranità popolare.

Coinvolgiamoci nel porta a porta , nella disponibilità di ciascuno ai banchetti, ai comizi volanti nei quartieri popolari, nel rilanciare i messaggi in rete , sottolineando che, IL QUORUM SEI TU !

CHE IL SI AI REFERENDUM E’ UNA OTTIMA OCCASIONE DI CAMBIAMENTO !

Roma 26.5.2001

Confederazione Cobas

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Referendum 12 e 13 giugno 2011»

Ultime notizie dell'autore «Confederazione Cobas»

2989