il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

Vota SI'

Vota SI'

(7 Giugno 2011) Enzo Apicella
Il 12 e 13 giugno vota SI' ai referendum

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

12-13 giugno – per i 4 referendum 4 sì di classe !

(12 Giugno 2011)

Il Circolo Comunista di Parma – CCP, fa appello alla classe operaia, ai lavoratori, ai giovani, a tutto il movimento popolare perché si rechino il 12-13 Giugno alle urne votando 4 SI’ ai referendum sul nucleare,acqua pubblica (2) e sul legittimo impedimento (uno dei provvedimenti fatto su misura dal governo Berlusconi per rendere ancora più blindata la sua politica antipopolare e reazionaria).

E’ di fondamentale importanza batterci contro la “congiura del silenzio” dei mass-media borghesi (RAI-MEDIASET in primis che mirano al non raggiungimento del quorum) e mobilitarci al massimo insieme con altre forze politiche, sindacali e sociali per andare e far andare a votare SI’ ai quattro quesiti al fine di sconfiggere i piani del governo e dei gruppi capitalistici.

Non dobbiamo illuderci. L’intenzione del governo e dei monopoli capitalisti è di sabotare e impedire l’espressione della volontà popolare per riattivare il piano nucleare (gravemente compromesso dopo il disastro di Fukushima) e per privatizzare le acque attivando così un una fonte di ulteriori profitti padronali.

I comunisti e il movimento di classe devono svolgere un ruolo politico – organizzativo d’avanguardia in questa battaglia. Di buon auspicio è la vittoria in Sardegna nel referendum consultivo con il raggiungimento del quorum e il 97% di contrari al nucleare.

Noi come comunisti siamo convinti che la lotta contro il nucleare (fra l’altro gestito prima di tutto con logiche di profitto capitalista) e la privatizzazione delle acque hanno un profondo contenuto di classe. Tale fatto è dimostrato anche dalle posizioni del grande capitale e dei padroni di destra e di “sinistra.

Tutte queste battaglie vanno strettamente collegate con la “grande lotta” per l’abbattimento dello società capitalista di sfruttamento,di ingiustizia sociale, di guerre imperialiste e di distruzione ambientale e per la conquista di un nuovo e superiore ordine sociale, la società socialista!

Circolo Comunista di Parma

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Referendum 12 e 13 giugno 2011»

7038