il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Dalla guardia del campo di sterminio di Gaza

Dalla guardia del campo di sterminio di Gaza

(15 Marzo 2010) Enzo Apicella
L'Amministrazione USA chiede a Israele di rinunciare a nuovi insediamenti a Gerusalemme est

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

Bilbao: la polizia sgombera il Kukutza, storico centro sociale

(22 Settembre 2011)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.radiocittaperta.it

Bilbao: la polizia sgombera il Kukutza, storico centro sociale

foto: www.radiocittaperta.it

Kukutza, lo storico “gaztexe” del quartiere operaio di Rekalde, a Bilbao, è stato sgomberato poco dopo le cinque del mattino di ieri con l’intervento di decine di ertzaintza (polizia autonoma basca) appoggiati da due autoblindo e un elicottero.
Le cariche si sono ripetute nei confronti degli abitanti del quartiere che protestavano contro l’operazione di polizia che sono stati richiamati dalle “caceroladas” e lancio di petardi degli occupanti.

L’azione è arrivata dopo che negli ultimi mesi era partita una campagna di sensibilizzazione e mobilitazione non solo dei membri del centro sociale ma anche degli abitanti del quartiere popolare di Bilbao a difesa dello spazio autogestito. Rekalde infatti ha una lunga storia di azioni rivendicative e di partecipazione popolare.

Kukutza era una diventato un punto d’incontro e di socializzazione per gli abitanti del quartiere. Forniva diversi servizi. Il Comune di Bilbao governato con maggioranza assoluta dal PNV ha detto più volte attraverso il Sindaco Azkuna che la questione non lo riguarda e che la proposta di farsi carico economicamente di un edifico privato, come soluzione al problema, non “sta ne in cielo ne in terra”.
Perché ancora una volta di questo si tratta. Un’immobile costruito nel cuore di un città lasciato abbandonato per decenni che attraverso lo sforzo ed i lavoro di centinaia di giovani e meno giovani è stato riabilitato e messo a disposizione della comunità, immobile che poi torna nelle mire dei suoi proprietari l’immobiliare Cabisa in questo caso, che vogliono imporre i diritto di proprietà privata in luogo di quella pubblica che l’immobile aveva assunto.

Esponenti di Kukutza hanno accusato Comune di Bilbao, Governo autonomo basco e Cabisa di essere “gli unici responsabili responsanbili delle violenze verificatisi" con un saldo di 25 arresti e decine di feriti. Per le numerose denuncie inoltrate da persone che hanno subito pestaggi da parte della polizia l’Arateko, ha dichiarato di “aver aperto un procedimento giudiziario per le azioni sproporzionate di alcuni agenti”
Anche la giudice del Juzgado n.5 di Bilbao ha deciso di intervenire accogliendo la richiesta di impugnazione dell'ordinanza di sgombero e di demolizione inteposta da assoiciazioni di cittadini del quartiere di Rekalde.

Le immagini che vengono diffuse dai mezzi d'informazione baschi descrivono una situazione di estrema tensione nel quartiere bilbaino. I quotidiano El Correo Espanol, il gonrale più venduto nella provincia di Bilbao sta dando ampio risalto alla notizia ed tra l'altro ha riportato testimonianze di abitanti del quartiere che in gran parte si mostrano indignati per l'attuazione della polizia autonoma basca. "Io non potevo muovermi liberamente nel mio quartiere. La polizia ti ferma e ti chiede dove vai" "Ho portato a scuola i miei bambini che piangevano. Vedono poliziotti e posti di blocco ad ogni angolo delle strade".

Lo sgombero del Kukutza è stata anche una delle notizie più commenatte oggi su Twitter raccogliendo manifestazioni di solidarieta con il centro sociale bilbaino e protesta contro lo sgombero.
Tra le forze politiche Bildu ha denunciato l'azione di sgombero e a due consiglieri comunali della coalizione della sinistra indipendentista è stato impedito avvicinarsi al Kukutza per verificare le condizioni dei giovani che si trovavano ancora la suo interno. Da parte sua il PP ha invece accolto con favore quella che ha definito "una azione corretta che eseguiva un ordine giudiziario". Alle 17 30 è iniziata una manifestazione di protesta per le vie del capoluogo basco a cui hanno partecipato almeno cinquemila persone secondo il quotidiano Gara. La polizia autonoma basca è intervenuta caricando i manifestanti nonostante la sospensone cautelare della demoliaione dello stabile decretata dal Tribunale d Bilbao.

Il "ministro" degli Interni del governo autonomo basco, Rodolfo Ares, parlando in una conferenza stampa ha difeso l'operato della Ertzantza definedolo "proporzionato "dinnanzi al "comportamento estremamente violento degli occupanti dello stabile"

Fonte: Talkingpeace

Radio Città Aperta - Roma

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Euskadi»

Ultime notizie dell'autore «Radio Città Aperta - Roma»

6326