il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Violenza sulle donne

Violenza sulle donne

(30 Luglio 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

UN INCONTRO DI STUDIO SU MARY WOLLSTONECRAFT

(7 Marzo 2014)

marywollst

John Opie, Mary Wollstonecraft (1797)

Si è svolto nel pomeriggio di giovedì 6 marzo 2014 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" un incontro di studio sulla figura e l'opera di Mary Wollstonecraft.
Nel corso dell'incontro sono stati letti e commentati alcuni brani dalle sue opere fondamentali.
L'incontro era parte di un ciclo di incontri di riflessione sul pensiero e sulle lotte delle donne in preparazione dell'8 marzo, giornata internazionale di lotta per la liberazione delle donne.
*
Mary Wollstonecraft (Londra, 1759-1797), scrittrice, intellettuale e militante femminista e libertaria, compagna di William Godwin, madre di Mary Shelley (la moglie del poeta inglese, autrice del Frankenstein), visse, scrisse, operò nel Settecento, ma la sua opera è di un valore perenne e merita di essere riletta e meditata oggi. In traduzione italiana sono disponibili il suo capolavoro saggistico scritto nel 1792, I diritti delle donne, Editori Riuniti, Roma 1977, tradotto anche dalle Edizioni Elle, sempre nel 1977, col titolo Il manifesto femminista, e più recentemente da altri editori; il suo romanzo (con larghi tratti autobiografici) scritto nel 1788, Mary, Savelli, Roma 1978; ed altri volumi di scritti e lettere. Alcune incisive pagine di e su Mary Wollstonecraft sono in Franco Restaino, Adriana Cavarero, Le filosofie femministe, Paravia, Torino 1999, Bruno Mondadori, Milano 2002, 2009.
*
Ancora una volta le persone partecipanti all'incontro hanno espresso un persuaso impegno contro la violenza maschilista e patriarcale, contro il razzismo e tutte le persecuzioni, contro la guerra e le uccisioni, contro la devastazione della biosfera.
La lotta di liberazione delle donne, il pensiero e le pratiche femministe, l'opposizione nitida e intransigente alla violenza maschilista, costituiscono la corrente calda della nonviolenza in cammino, il cuore del movimento di liberazione dell'umanità da tutte le oppressioni.


Viterbo, 6 marzo 2014

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

7077