il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

Uno dei due ha la dentiera

Uno dei due ha la dentiera

(30 Luglio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Il saccheggio del territorio)

CONTRO L’ASSALTO CAPITALISCO ALLA TERRA DI LUCANIA

APPELLO ALLA PIÙ VASTA ED UNITARIA PARTECIPAZIONE POPOLARE

(2 Giugno 2014)

Il PARTITO COMUNISTA dei LAVORATORI, in occasione dell’incontro romano del presidente della Regione Basilicata con il Governo dei petrolieri, finalizzato ad autorizzare nuove e dannose estrazioni petrolifere, aderisce e invita a partecipare alla giornata di mobilitazione e di lotta di mercoledì 4 giugno 2014 contro le trivellazioni petrolifere promossa dalle associazioni ambientaliste.
• PERCHÉ condividiamo l’iniziativa del comitato promotore.
• PERCHÉ da sempre ci battiamo per il blocco completo delle estrazioni petrolifere, sia perché responsabili di un rilevante danno ambientale per l’intera Val d’Agri e l’intera regione, sia perché responsabili dei documentati danni alla salute di intere comunità regionali, sia perché responsabili dell’inesistente ricaduta occupazionale.
• PERCHÉ riteniamo che la nostra amata terra di Lucania sia vittima di un vero e proprio assalto predatorio che la sta spogliando di tanti suoi beni naturali sullo sfondo di una miseria e povertà in crescita continua. Disoccupazione, precarietà, licenziamenti, tagli ai servizi scolastici, sanitari, della mobilità sono la misura drammatica della crisi mondiale del capitalismo e delle sue caste corrotte e corruttrici.
IL PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI sottolinea l’importante ed impellente necessità per l’intera comunità regionale, oltre che per le popolazioni interessate dalle estrazioni petrolifere, di unirsi in un grande movimento autonomo e di classe, a partire dalla giornata del 4 giugno, già segnata dall’incontro del presidente della Regione Basilicata con il ministro Guidi, in cui il Governo dei petrolieri autorizzerà nuove estrazioni petrolifere. Senza la più grande unità di tutti i lavoratori e del popolo lucano, la strada per difendere il nostro territorio, ridotto a pattumiera, degradato dalle estrazioni petrolifere, inquinato nei suoi laghi e fiumi, affumicato dagli inceneritori, devastato da discariche di rifiuti di ogni genere, attentato dalla minaccia di allocazione di scorie nucleari, diventa sempre più irta e difficile. Il PARTITO COMUNISTA dei LAVORATORI fa appello a tutti affinché venga denunciato in ogni luogo e in ogni momento il ruolo nefasto della classe politica regionale, di centro-sinistra e di centro-destra, asservita agli interessi dei grandi petrolieri e perciò insensibile alla degenerazione ambientale in atto nella regione Basilicata.
SUCCHIANO SANGUE, ACQUA E PETROLIO FERMIAMO L’ATTACCO PREDATORIO DEI PETROLIERI ALLA NOSTRA TERRA DI LUCANIA
MERCOLEDI’ 4 GIUGNO 2014 TUTTI AL PALAZZO DELLA REGIONE (VIA ANZIO POTENZA)

PCL Potenza - PCL Matera

6774