il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Thatcher

Thatcher

(9 Aprile 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

DIRITTI DEI LAVORATORI

ROMA, 12 GENNAIO: PRESIDIO DEI DIPENDENTI FARMACAP PER Il MANTENIMENTO DEI SERVIZI PUBBLICI E LA TUTELA DEI POSTI DI LAVORO

(6 Gennaio 2017)

farmacap

IL 12 GENNAIO 2017 PRESIDIO DIPENDENTI AZIENDA SPECIALE COMUNALE FARMACAP dalle ore 8.30

A VIALE MANZONI 16 – ASSESSORATO E DIPARTIMENTO POLITICHE SOCIALI ROMA CAPITALE

Con copertura assemblea sindacale retribuita dalle 8.30 alle 13, indetta da Usi e Rsa –Rls Usi di Farmacap


(Presidio con preavviso promosso da Usi, “autorizzato” da Questura)



Con la Determinazione Dirigenziale, del 22/12/2016 n.2899, il “Dipartimento servizi educativi e scolastici, politiche della famiglia e dell’infanzia”, ha annullato in autotutela la Convenzione con la Farmacap, per il nido di via Bossi 16. Dopo il “primo regalo natalizio” della assenza di fondi ordinari, nel bilancio previsionale comunale per il 2017/18, a copertura di costi per i servizi sociali di prossimità (compreso il servizio di tele compagnia), anche questa scelta vergognosa.

CHIEDIAMO L’IMMEDIATA REVOCA DI TALE ATTO, LA RIAPERTURA DEL NIDO, anche come nido convenzionato per il territorio del Municipio X (ex 13° Municipio, circa 300.000 abitanti, ancora commissariato dopo lo scioglimento per le inchieste di “Mafia Capitale), AL FINE DI PROSEGUIRE L’ATTIVITA’ DIDATTICO-EDUCATIVA FINO ALLA FINE DEL CORRENTE ANNO EDUCATIVO, anche per non creare ulteriori disagi alle famiglie e il senso di “disorientamento” dei piccoli utenti, sballottati come pacchi postali, senza figure di riferimento.

A CHI FA GOLA QUESTA UTENZA SE FOSSE “DEPORTATA” IN ALTRI NIDI PRIVATI DEL TERRITORIO, TOGLIENDO DI MEZZO IL NIDO DELL’AZIENDA SPECIALE COMUNALE?

PURE SUI BAMBINI E BAMBINE SI VOGLIONO FARE I SOLDI? Oltre agli “esuberi” del personale educativo e ausiliario di Farmacap, a rischio occupazionale, da fronteggiare.

A questo fatto, già increscioso da solo, si aggiunge il mancato, attuale rinnovo della convenzione per i servizi sociali (servizi per anziani fragili e la terza età, svolti tramite sportelli sociali presso le farmacie comunali sul territorio e nei quartieri popolari e periferici…) a Farmacap, con l’ulteriore chiusura e altri posti di lavoro a rischio…smantellando di fatto il progetto della “farmacia sociale”, il RILANCIO E il RISANAMENTO ANCHE PROGETTUALE, OLTRE CHE FINANZIARIO-CONTABILE, DELL’AZIENDA SPECIALE COMUNALE, LA SUA NATURA DI AZIENDA PUBBLICA E LA RIORGANIZZAZIONE DELLE FARMACIE COMUNALI, tutelando chi ci lavora con impegno e capacità, la dignità del personale dipendente di tutte le figure e profili professionali.

Il 3 gennaio 2017, i componenti e delegati (Rsa) sindacali Usi, hanno seguito e presenziato alla seduta della Commissione Consiliare Permanente Scuola di Roma Capitale, sul Nido Farmacap del X Municipio, presenti il dirigente Saccotelli, la Direttrice Generale Farmacap Laing e l'Assessora Baldassarre. Da quanto loro affermato c'è stata un'interpretazione fuorviante, da parte del dirigente dell'art. 24 della convenzione sui nidi aziendali, con presunte e pretestuose irregolarità da parte della Farmacap. L'art. 24 sostiene che le aziende per aprire asili nido aziendali devono avere almeno 20 dipendenti con figli di età inferiore ai tre anni ma non impone che debbano frequentare il nido (il dirigente, in modo erroneo, interpretava la questione con un obbligo di frequenza con la stessa quota). La D.G. Laing ha espresso la sua disponibilità a ripartire subito, se dovesse essere rinnovata la convenzione non più come nido aziendale anche come nido in convenzione con il Comune di Roma.

Sul mantenimento del servizio sociale nelle farmacie, Non crediamo nè al caso nè ad atti isolati!! Quello che sta avvenendo sembra un disegno preciso, finalizzato a distruggere le caratteristiche attuali della Farmacap, per prepararla, “dimagrita” dei servizi sociali ed educativi, alla PRIVATIZZAZIONE E ALLA SUA VENDITA “SPACCHETTATA”, nella ricetta del “Colomban pensiero …privato è bello”.

USI AUSPICA CHE SI OTTENGA LA PIU’ AMPIA MOBILITAZIONE, anche promuovendo raccolte di firme e petizione popolare, per il mantenimento dei servizi socio sanitari nelle farmacie comunali, invitando altri sindacati, finora poco attivi nelle lotta e nelle mobilitazione, (che segue quella già fatta da Usi il 7 novembre 2016 al Dipartimento), a costruire i necessari RAPPORTI DI FORZA, e proseguire la LOTTA



IL 12 GENNAIO, PARTECIPIAMO ATTIVAMENTE AL PRESIDIO DI LOTTA

USI UNIONE SINDACALE ITALIANA e Rsa – Rls FARMACAP

2185