il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

3 al giorno

3 al giorno

(10 Ottobre 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Di lavoro si muore)

DIRITTI DEI LAVORATORI

Di lavoro si muore

Sicurezza nei luoghi di lavoro

(890 notizie dal 12 Novembre 2001 al 2 Febbraio 2016 - pagina 4 di 45)

Ieri 17 luglio ancora lutto sui binari

INTANTO NIENTE GIUSTIZIA PER RICCARDO ANTONINI.

Tre ferrovieri perdono la vita sulla linea Licata-Gela, in provincia di Caltanisetta, travolti dal treno. Sono Vincenzo Riccobono di 54 anni, Antonio La Porta di 55 anni e Luigi Gazziano di 57 anni, tutti della provincia di Agrigento. Dal 2007 ad oggi, sono 47 i lavoratori che hanno perso la vita sui binari delle ferrovie italiane. E queste sarebbero, a detta del cav. Moretti, le ferrovie più...

(18 Luglio 2014)

Assemblea 29 giugno Associazione "Il Mondo che vorrei"

Roma, 14 luglio: confermata la riunione del Comitato 5 aprile

Si confluisce, però, a Viale Trastevere 76, presso il Miur

Il COMITATO 5 APRILE DI ROMA, CONFERMA LA RIUNIONE DI LUNEDI' 14 LUGLIO ALLE 18, PRESSO L'ASSEMBLEA PRESIDIO DAVANTI AL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, UNIVERSITA' E RICERCA A VIALE TRASTEVERE 76, PER DARE UN SEGNALE DI CONFLUENZA E DI PRESENZA ATTIVA NELLE LOTTE E NELLE MOBILITAZIONI A SOSTEGNO DELLA SCUOLA PUBBLICA, DI CHI CI LAVORA E DI CHI NE USUFRUISCE E PER DARE UN CONTRIBUTO CON UN INTERVENTO (anche...

(13 Luglio 2014)

COMITATO 5 APRILE - ROMA - NODO LOCALE DELLA RETE NAZIONALE SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO E SUI TERRITORI

Strage di lavoratori. Domani a "Fuori TG" di RAI 3 si parla dei morti sul lavoro.

Domani nella trasmissione “Dopo TG” di RAI 3 intorno alle ore 12,25 ci sarà una puntata sulle morti sul lavoro dove ci saranno diversi ospiti in studio. Ci sarà anche un’ intervista che mi ha fatto Santo Della Volpe. In Studio sarà anche il giornalista dell’Espresso Michele Azzu e un dirigente dell’INAIL. Io parlerò dei dati che ho raccolto...

(22 Giugno 2014)

Carlo Soricelli curatore dell’Osservatorio Indipendente di Bologna morti sul lavoro.

DA TARANTO: COMUNICATO DELLA RETE NAZIONALE PER LA SICUREZZA E LA SALUTE SUI POSTI DI LAVORO E TERRITORI

La Rete nazionale per la sicurezza e salute sui posti di lavoro e territori ha tenuto nel pomeriggio del 19 giugno la sua riunione, presenti i rappresentanti di Palermo e Milano e i compagni di Taranto, per valutare la prima udienza preliminare del processo Ilva. Si è espresso un giudizio molto positivo sul presidio organizzato nei pressi della caserma dei vigili del fuoco dove si è...

(21 Giugno 2014)

Rete nazionale per la sicurezza e la salute sui posti di lavoro e territori

L'incredibile indifferenza di chi ci governa rispetto alle morti sul lavoro

Nonostante si siano persi milioni di posti di lavoro dal 2008, l'Osservatorio Indipendente di Bologna morti sul lavoro che documenta le morti sul lavoro dal 1° gennaio di quell'anno, registra oggi 15 giugno 2014 267 morti sui luoghi di lavoro, contro i 265 dello stesso giorno del 2008. Questo casa significa? Che il rapporto lavoratori e morti sui luoghi di lavoro è aumentato in modo esponenziale....

(15 Giugno 2014)

Carlo Soricelli - Osservatorio Indipendente di Bologna morti sul lavoro

NOVE DIRIGENTI DELLA BREDA TERMOCCANICA-ANSALDO DI MILANO RINVIATI A GIUDIZIO PER LA MORTE DI 11 OPERAI PER MESOTELIOMA PLEURICO E LESIONI GRAVISSIME PER UN ALTRO ANCORA VIVO.

Il 26 settembre comincerà il processo alla nona sezione del Tribunale di Milano.

Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Milano, dott. Manuela Scudieri ha rinviato a giudizio 9 componenti del consiglio di amministrazione della Breda Termomeccanica – Ansaldo di viale Sarca a Milano e chiesto lo stralcio per altri 2 (come richiesto dalle difese degli imputati) per sottoporli a perizia medica il 26 giugno. L’accusa è di omicidio colposo per “colpa...

(6 Giugno 2014)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

Morire di lavoro

Ieri avevamo dato la notizia appena accaduta la tragedia, oggi ricordiamo Dario Testani, 31 anni, geometra, è lui l'uomo rimasto sepolto dal crollo nel cantiere romano. Fatalità, sfortuna, ma anche coraggio e solidarietà: Dario si è gettato nella buca al primo crollo per salvare un altro operaio, non ha girato la testa dall'altra parte ma ha messo la sua vita a rischio...

(28 Maggio 2014)

DirittiDistorti

I minatori turchi di Soma uccisi per il profitto

Non è ancora chiaro quanti lavoratori siano stati uccisi nel disastro minerario di Soma - Manisa nella Turchia occidentale . Nel momento in cui scriviamo il bilancio ufficiale delle vittime si attesta a 304, ma gli operai in città affermano che le autorità mentono sui numeri e i morti sarebbero molti di più. Ciò che è chiaro è che non è vero,...

(25 Maggio 2014)

GK - Partito Comunista Internazionalista

Taranto, un altro operaio Ilva morto di tumore.. ma per Bondi non c'è niente da bonificare

comunicato stampa 16 maggio 2014 La scorsa notte è morto l'operaio dell'Ilva Nicola Darcante. Lavorava all'ex Pla1, l'officina dove almeno 13 sono ammalati di tumore. Aveva 39 anni. Per questo operaio, come per Stefano Delliponti, gli operai avevano firmato per dare una parte del loro salario a Nicola per curarsi. Ma come è successo per Stefano, anche per Nicola purtroppo la solidarietà...

(16 Maggio 2014)

SLAI COBAS per il sindacato di classe Ilva - Taranto

IL CAPITALISMO CONTINUA A UCCIDERE I LAVORATORI IN TUTTO IL MONDO

Un’esplosione nella miniera di carbone di Soma, in Turchia ha provocato la morte, finora accertata, di 274 operai e tuttora sono dispersi 120 minatori. L’esplosione si è verificata a 420 metri di profondità quando i 787 lavoratori erano al lavoro e il fuoco e le fiamme hanno bruciato corpi vivi e poi il fumo non ha lasciato scampo a chi era sopravvissuto alle fiamme. In questa...

(15 Maggio 2014)

Michele Michelino - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”, Sesto San Giovanni

Kemal, sotto terra a quindici anni

Fra le 274 vittime accertate della miniera di Soma nella provincia di Manisa, col rischio che il doloroso conteggio salga ancora per il centinaio e passa di uomini tuttora intrappolati, c’è anche il mistero d’un morto minorenne. E’ - anzi purtroppo era - Kemal Yldiz di quindici anni. Suo zio portato davanti ai microfoni televisivi nella penombra della sera ha laconicamente...

(15 Maggio 2014)

Enrico Campofreda

PESCI SPARITI
MIGRANTI AFFOGATI
OPERAI SOTTERRATI

MAR MORTO. Di pesci ne sono rimasti pochi in mare. In compenso di sta riempendo di corpi umani. Morti affogati. Bambini, donne, uomini annegano senza soccorso perché le scialuppe degli schiavisti che li trasportano da noi sono troppo piene. D'altra parte, si fanno pagare caro questo viaggio verso la morte. Piu' persone paganti, piu' soldi. E se ci scappano un po' di affogati pazienza. ...

(15 Maggio 2014)

combat

La causa del massacro di Soma: il maledetto sfruttamento capitalistico

Il massacro avvenuto nella miniera di carbone di Soma in Turchia, in cui sono morti centinaia di minatori, mentre altrettanti sono ancora intrappolati sottoterra, non può qualificarsi in nessun caso come un “incidente sul lavoro”, frutto della “fatalità”. Al contrario, è stata una vera e propria strage dalle cause evidentissime. In Turchia, durante dodici...

(14 Maggio 2014)

Piattaforma Comunista

PROCESSO CONTRO I DIRIGENTI DELLA BREDA TERMOCCANICA-ANSALDO, IL NOSTRO COMITATO E' STATO AMMESSO COME PARTE CIVILE

Questa mattina si è tenuta la 2° udienza davanti al Giudice per le Udienze Preliminari (GUP) del Tribunale di Milano, dott. Manuela Scudieri. Il giudice ha deciso stamattina di accogliere le richieste di costituzione di tutte le parti civili. Oltre a l’Inail e Regione Lombardia, sono ammessi come parti civili anche Medicina Democratica e il nostro Comitato per la Difesa della Salute...

(9 Maggio 2014)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

Morti per amianto alla Pirelli: al via il 2° processo

Ammesso come parte civile il nostro Comitato: ci viene riconosciuta la legittimità fra i malumori dei difensori degli imputati che avevano chiesto l’esclusione di tutte le parti civili – e in particolare del nostro Comitato - e subito comincia la compravendita.

Oggi il Giudice dott.sa Annamaria Gatto si è pronunciata sulle costituzioni delle parti civili respingendo le motivazioni degli avvocato dei dirigenti Pirelli, legittimando e facendo entrare nel processo tutte le parti civili. Dopo l’unificazione dei processi 2 e 3 in un unico procedimento contro 10 dirigenti della Pirelli - imputati di omicidio colposo e lesioni gravi di decine di lavoratori...

(6 Maggio 2014)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

L'Osservatorio Indipendente di Bologna morti sul lavoro sciopera. Il 1°maggio portiamo il lutto

L'OSSERVATORIO INDIPENDENTE DI BOLOGNA E' IN SCIOPERO CONTRO L'INDIFFERENZA DELLA POLITICA E DELLE ISTUTUZIONI, MA ANCHE DELLA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI VERSO QUESTE TRAGEDIE. Dall'inizio dell'anno sono morti 169 lavoratori sui luoghi di lavoro e oltre 300 se si aggiungono i lavoratori morti sulle strade e in itinere. I motivi dello sciopero Il blog dell’Osservatorio Indipendente di Bologna...

(23 Aprile 2014)

Osservatorio Indipendente di Bologna morti sul lavoro

Roma, 24 aprile: presidio in concomitanza con la sentenza della Cassazione sul caso Thyssenkrupp

24 APRILE DALLE ORE 10, A ROMA PRESIDIO A PIAZZA CAVOUR (davanti alla Corte di Cassazione) IN CONCOMITANZA CON LA SENTENZA SUL CASO THYSSENKRUPP, promosso da RETE NAZIONALE SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO E SUI TERRITORI, dal COMITATO 5 APRILE di Roma e da ex lavoratori Thyssenkrupp. APPELLO A DELEGATI-E DI POSTO DI LAVORO, RLS, ASSOCIAZIONI DI GIURISTI, ASSOCIAZIONI E ORGANIZZAZIONI SINDACALI, FORZE...

(10 Aprile 2014)

Comitato 5 Aprile di Roma – nodo locale della RETE nazionale salute e sicurezza sul lavoro e sui territori

24 APRILE: SENTENZA DI CASSAZIONE SU STRAGE THYSSENKRUPP

“LIBERIAMOCI” DAI PADRONI

Il prossimo 24 aprile la Corte di Cassazione sarà chiamata a pronunciarsi in merito alla strage ThyssenKrupp del dicembre 2007 in cui persero la vita 7 nostri compagni di lavoro: Antonio, Roberto, Bruno, Angelo, Rocco, Rosario e Giuseppe. Dopo le condanne inflitte inizialmente in primo grado, definite “storiche” ed “esemplari”, sono stati derubricati in secondo grado...

(25 Marzo 2014)

Ex lavoratori ThyssenKrupp Torino

"La fabbrica del panico": un romanzo affronta il dramma delle morti sul lavoro

A margine della presentazione de "La fabbrica del Panico" (edizioni Feltrinelli) abbiamo intervistato l'autore, Stefano Valenti. Perchè un romanzo dedicato alle morti sul lavoro? La prima cosa che chiedono a un autore è l'origine del libro, io sono figlio della classe operaia ma dagli anni sessanta ad oggi gli operai non hanno avuto diritto ad una espressione narrativa. Se oggi cercassimo...

(28 Febbraio 2014)

Cobas Pisa

Spagna, morti sul lavoro e show business: il caso di David Marín

"L’impunità rende possibile che gente senza scrupoli giochi con la vita di molte persone"

Intervista a Esther, sorella di Davìd Marin, che insieme ai genitori e amici porta avanti una lotta titanica per ottenere giustizia per il fratello, vittima del terrorismo padronale, contro chi vuole anteporre il denaro alla sicurezza dei lavoratori. Da cnt.es Intervista a Esther, sorella di Davìd Marin, che insieme ai genitori e amici porta avanti una lotta titanica per ottenere giustizia...

(10 Febbraio 2014)

Traduzione a cura di Leonardo Donghi

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

401441