il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

E ora, avanti!!!

E ora, avanti!!!

(15 Gennaio 2011) Enzo Apicella
Mirafiori. Vince il sì, anche se per pochi voti

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Friuli Venezia Giulia: primi risultati dello sciopero del 7 novembre

(8 Novembre 2003)

Fortissime adesioni si sono registrate quest'oggi in tutto il Paese, allo sciopero indetto dal sindacalismo di base ed alla contemporanea manifestazione nazionale di Milano, alla quale hanno partecipato, non meno di 50.000 lavoratori, provenienti da tutte le altre Regioni italiane ed anche dal Friuli Venezia Giulia, che hanno così voluto dimostrare concretamente la loro totale disapprovazione, in merito ai recenti provvedimenti legislativi del Governo, che stanno fortemente penalizzando il mondo del lavoro, con degli interventi ancor più pesanti, rispetto alle altrettanto deleterie normative, già emanate dalle precedenti compagini governative di centro sinistra.

I LAVORATORI PRESENTI AL LUNGO CORTEO DI MILANO, HANNO RICHIESTO:
- SALARI EUROPEI CON INDICIZZAZIONE DEGLI AUMENTI SALARIALI E PENSIONISTICI
- CONTRATTI DI LAVORO STABILI
- DIFESA DELLO STATO SOCIALE DALLE PRIVATIZZAZIONI
- RIPRISTINO DEL DIRITTO COSTITUZIONALE DI SCIOPERO
- EROGAZIONE DI PENSIONI DIGNITOSE IN TEMPI PIU' BREVI

Nel Friuli Venezia Giulia, le astensioni dal lavoro sono state altissime nel settore industriale. Nel pubblico impiego, sono risultate molto consistenti, soprattutto tra i Vigili del Fuoco, ove si sono sfiorate delle percentuali vicine al 90 %. Non a caso, proprio i Vigili, hanno aperto il corteo di Milano con un ironico elicottero di cartapesta.

Una buona partecipazione si è registrata nei comparti della sanità e della scuola, anche se l'astensione dal lavoro nella nostra Regione, si è caratterizzata con uno sviluppo a "macchia di leopardo". A Gorizia, adesioni del 70% nella scuola. I lavoratori delle ferrovie sono (in parte) stati esentati, per garantire il trasferimento dei manifestanti a Milano, nel mentre agli aeroportuali è stata impedita l'adesione, con una specifica delibera della Commissione di Garanzia.

Notevole anche l'adesione tra gli autoferrotranvieri, che nella Regione F.V.G. - alle ore 11 aveva già raggiunto una percentuale media del 41 %. Provincia di Trieste 38 %, Provincia di Gorizia 44 %. Udine e Pordenone scioperano in serata, per cui le percentuali medie di adesione sono destinate ad aumentare nel corso della giornata Per il sindacalismo di base, questa data rappresenta un' importante fase di passaggio di un più ampio percorso rivendicativo, che proseguirà con altre importanti iniziative di rilevanza nazionale.

Trieste, 7 novembre 2003

C.U.B. FEDERAZIONE F.V.G.
UNIONE SINDACALE ITALIANA TS

10753