il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

Acqua

Acqua

(18 Novembre 2009) Enzo Apicella
Il senato approva la privatizzazione dell'acqua.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

26 novembre a roma una bella giornata di lotta ,per l’acqua , i beni comuni, la democrazia

(27 Novembre 2011)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.cobas.it

26 novembre a roma una bella giornata di lotta ,per l’acqua , i beni comuni, la democrazia

foto: www.cobas.it

Almeno 50000 acquaioli hanno dato vita alla manifestazione nazionale, che a Roma in corteo ha sfilato per ore da p.za della Repubblica a p.za Bocca della Verità , divenuta il simbolo della vittoria referendaria; tra questi i Cobas che erano di gran lunga l’organizzazione sindacale più partecipe, con il significativo striscione “ acqua bene comune : autoriduzione , pubblicizzazione “.

Era sera oltrepassata, quando sono iniziate le comunicazioni dai vari comitati sparsi in tutta Italia – anche gli alluvionati siciliani, i lavoratori”wagon lits” licenziati dalle FS, un compagno palestinese descrivente le sofferenze di quel popolo anche per la rapina israeliana dell’acqua nei territori occupati - intervallate da spazi culturali, così che l’iniziativa è andata avanti fino al limitare delle ore 20 con il saluto ai ripartenti e con l’appello a rendere effettivo il risultato referendario , praticando l’autoriduzione delle bollette e la ripubblicizzazione delle gestioni spa.

Di questa importante giornata, che segna una decisiva indicazione di opposizione alle misure che sta per predisporre il governo Monti, non si trova traccia nei media-Tv della sera del 26/11 fatto salvo per il TG3 nazionale che ha dato ampio risalto alla mobilitazione. Il 27/11 la notizia è scomparsa dai grandi media nazionali fatta eccezione per Unità, Messaggero,Manifesto e Liberazione.

Ovvio che, sia al governo Monti -alla vigilia di altra macelleria sociale- che ai media privatizzatori, il successo della manifestazione risulta indigesto e quindi hanno imposto il bavaglio.

Non era facile la manifestazione del 26/11 , ma anche nelle difficoltà del presente il popolo dell'acqua ha dimostrato di esserci e di rilanciare " all'attacco" , promuovendo l'autoriduzione della tariffa-bolletta con la campagna " obbedienza civile" e la ripubblicizzazione delle gestioni ; anche per denunciare e impedire agli enti locali di privatizzare , il particolare a quelli diretti dal centrosinistra , vedi Torino( maggioranza allargata a SEL), che fanno l'esatto contrario di quanto si aspetta la cittadinanza, privatizzano invece di pubblicizzare. come il Comune di Napoli insegna.

Un'altra bella giornata di democrazia diretta e di impegno per i beni comuni.

Roma 27.11.2011

Confederazione Cobas

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Acqua bene comune»

Ultime notizie dell'autore «Confederazione Cobas»

4122