il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Il sogno

Il sogno

(15 Ottobre 2010) Enzo Apicella
Il 16 ottobre manifestazione nazionale dei metalmeccanici Fiom contro la "medicina Marchionne"

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Contratto Metalmeccanici)

30 arile: Sciopero e manifestazione nazionale del gruppo EATON Italia

(30 Aprile 2004)

Domani 30 aprile, 8 ore di sciopero e manifestazione nazionale del gruppo EATON Italia, indette dal Coordinamento FIOM/CGIL che si svolgerà a RIVAROLO CANAVESA (TO), sede della Divisione italiana della multinazionale nordamericana, per ottenere l’apertura di una trattativa che accolga le rivendicazioni contenute nella piattaforma pre-contrattuale della FIOM, volte a migliorare l’intesa separata siglata da FEDERMECCANICA con FIM/CISL e UILM/UIL, in ordine al salario, ai diritti e alle regole democratiche.

Questa notte, verso l’una, da Monfalcone partirà una corriera, auto finanziata mediante una sottoscrizione straordinaria sostenuta della quasi totalità delle maestranze dello stabilimento, per consentire a circa 50 dipendenti Eaton, oltre che ad una delegazione in rappresentanza della FIOM di Fincantieri, solidale con la lotta, di recarsi in Piemonte, per la PRIMA MANIFESTAZIONE NAZIONALE DEL GRUPPO, la quale vedrà la presenza congiunta anche dei lavoratori toscani di Massa e delle 3 fabbriche EATON del canavese.

A seguito dei pesanti atti antisindacali avvenuti, qualche settimana fa, nello stabilimento di Rivarolo, si è reso necessario per il Coordinamento Nazionale e per la stessa Segreteria Nazionale FIOM, decidere di indire una manifestazione dei lavoratori del gruppo, poiché l’azienda, con il colpevole avvallo di FIM e UILM, ha cassaintegrato senza alcuna motivazione plausibile, 20 lavoratori di cui 17 tra iscritti e dirigenti FIOM, al solo fine d’impedire che continuino le mobilitazioni, tutto ciò a ridosso del rinnovo delle RSU di stabilimento, che si voleva fossero accondiscendenti e contigue alla politica aziendale, operazione inqualificabile, respinta dal voto democratico dei lavoratori.

E’ per questo che la manifestazione nazionale, tra le altre cose, vuole far capire alla Divisione italiana di EATON che la politica del dividi ed impera, attua tra i diversi stabilimenti e all’interno d’essi, dopo oltre 40 ore di sciopero e 4 mesi di mobilitazioni settimanali, non ha ottenuto alcun risultato, incentivando, per contro, lo sdegno dei dipendenti contro una direzione sempre più isolata e detestata.

L’irresponsabile comportamento di EATON, la sua ottusa scelta ideologica di non trattare con la FIOM, diventa ogni giorno di più insostenibile, non solo nella dimensione contingente del muro contro muro, ma anche in prospettiva, poiché un’azienda che vuole competere sul piano mondiale non può scegliere il fallimentare metodo della riduzione del costo della manodopera, quale unica soluzione alle sfide del mercato, pena il suo rapido declino, ma deve necessariamente confrontarsi con i lavoratori e concordare il piano industriale in un’ottica di garanzie, investimenti, migliori condizioni economiche.

Monfalcone, 29 aprile 2004

FIOM/CGIL - EATON Monfalcone

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Contratto Metalmeccanici»

Ultime notizie dell'autore «RSU Eaton - Monfalcone»

12401