il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Articolo 18

Articolo 18

(13 Marzo 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • E' uscito il n. 80 di "Alternativa di Classe"
    (19 Agosto 2019)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Capitale e lavoro)

    Lavoro/ Primo licenziamento per motivi economici. Huawei applica la riforma Fornero

    (6 Settembre 2012)

    fornerojewels

    Mercoledì, 5 settembre 2012 - 19:41:00

    Primo licenziamento per motivi economici nel settore delle telecomunicazioni. Lo denuncia a Radiocor il sindacato Fistel-Cisl. "La società cinese Huawei Technologies - spiega Giorgio Serao della segreteria nazionale Fistel - ha comunicato il licenziamento a una lavoratrice. Il provvedimento è di una gravità inaudita perchè la ricca Huawei è una società in crescita sia come business, sia come livelli occupazionali nel nostro Paese (ha infatti rilevato le attività e i lavoratori del network di Fastweb) e non può utilizzare la legge Fornero per sbarazzarsi dei lavoratori indesiderati".

    In più, secondo Serao, "la decisione di Huawei è un pericoloso precedente nel settore delle telecomunicazioni dove gran parte delle aziende sta vivendo una difficile crisi industriale e nonostante ciò, insieme al sindacato, sta salvaguardando con accordi i livelli occupazionali in attesa della ripresa del mercato".

    Infine, Fistel-Cisl "ha dato piena disponibilità alla lavoratrice per impugnare il licenziamento perchè ritiene che nemmeno nella più estensiva interpretazione della legge ricorrono le condizioni per chiudere il rapporto di lavoro". Per Serao 'la decisione di Huawei compromette irrimediabilmente il rapporto relazionale con il sindacato anche per il futuro e questo ci fa ritenere che e' un partner pericoloso per le aziende e per i lavoratori del settore".

    affaritaliani

    Fonte

    Condividi questo articolo su Facebook

    Condividi

     

    Ultime notizie del dossier «La controriforma del lavoro Monti Fornero»

    6000