">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Storie

Storie

(17 Ottobre 2010) Enzo Apicella
Ancora un libro di Giampaolo Pansa: "I vinti non dimenticano".

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Ora e sempre Resistenza)

Milano: Aggressione fascista in Ticinese

(8 Agosto 2004)

Nella notte tra il 6 e il 7 agosto verso mezzanotte 20 nazi sono entrati in un locale a pochi passi dal centro sociale Conchetta, provocando barista e avventori e distruggendo in parte il locale. Una persona presente ha chiamato in Conchetta per avvisare della situazione.

Dal centro sociale un gruppo si muove verso il locale, e incrocia il gruppo già armato di coltelli e pronto ad aggredirli.

E' quindi evidente che l'aggressione al locale non e' stata casuale. I nazi si sono avventati con violenza ed hanno colpito mirando all'addome, sotto l'inguine, al fegato, ai reni: colpi potenzialmente mortali.

Dall'interno del centro sociale in un primo momento non si e' percepito nulla, data la quantità di gente presente; chi è uscito ha assistito a scene di guerriglia, mentre tre frequentatori hanno ricevuto delle coltellate alle braccia e alle gambe. Il tutto è durato circa una ventina di minuti.

Il bilancio è di diversi feriti, di cui 6 medicati in ospedale: uno di loro è in prognosi riservata dopo aver subito tre interventi, mentre due hanno prognosi elevate (almeno uno di 30 gg) e altri tre sono stati dimessi, pur avendo ricevuto anch'essi diverse coltellate. In ogni caso tutti sono fuori pericolo di vita.

Questo agguato avviene pochi giorni dopo un'altra aggressione a danno dei compagni del Pacì Paciana di Bergamo: con la stessa violenza e una dinamica molto simile la notte del 31 luglio un gruppo di nazi ha aggredito e ferito tre compagni del centro. Gli ultimi atti di una serie di attacchi verificatisi un po' in tutta la Lombardia

11930