il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Tornate nelle fogne!

Tornate nelle fogne!

(25 Aprile 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Ora e sempre Resistenza)

2 Maggio: Caduta di Berlino. I soldati sovietici issano la bandiera rossa sul Reichstag

(2 Maggio 2013)

Ogni data storica va giustamente e debitamente ricordata. E quella di oggi è sicuramente una di quelle date che ha fatto epoca. L' Armata Rossa guidata magistralmente da Georgij Konstantinovic Žukov (dopo aver spazzato via i nazisti da Stalingrado) conquista Berlino e, proprio oggi, issa sul Reichstag la nostra gloriosa e splendente Bandiera Rossa!
Consideriamo questo evento come molto rilevante anche sul piano pratico, perché oltre a sconfiggere definitivamente la Germani nazista, la Russia di Joseph Stalin lancia al mondo intero un chiaro e semplice messaggio.
Con il socialismo si vince! Una patria che fino agli anni '20, intrisa di capitalismo, imperialismo e analfabetismo in una percentuale altissima (98% del totale della popolazione russa!) dimostra come lo stato Sovietico, operaio e contadino, sia potuto divenire una potenza mondiale, guida di tutti i lavoratori del mondo e faro nella notte buia da seguire per raggiungere appieno la Liberazione dal più sfrontato imperialismo.
In Italia i festeggiamenti del 25 Aprile non si sono ancora placati che già un nuovo motivo di festa rallegra, riempie i cuori di ognuno (anche dei non-comunisti) ed esalta i compagni/e del Partito Comunista Italiano facendoli sentire orgogliosi grazie a questo grande successo.
Guardiamo dunque a questo evento come uno tra i più importanti degli anni duri della guerra. Guardiamo ad esso come alla fine di un incubo, che ha costretto milioni e milioni di persone alla fame ed alla morte nei campi di sterminio nazista o fucilati sul posto da soldati della morte al soldo di un pazzo criminale.


Grazie Stalin!

Onore e gloria all'Armata Rossa!

LINEA ROSSA

3316