il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Chi non occupa preoccupa)

SOLIDARIETA’ AGLI OCCUPANTI DI “ALDO DICE 26X1” (EX PALAZZO IMPREGILO)

(23 Febbraio 2014)

solidaldo

Come operai e lavoratori delle ex fabbriche di Sesto San Giovanni (Breda, Falck, Marelli, Pirelli, Ansaldo) da anni in lotta contro lo sfruttamento capitalista in fabbrica e nel territorio che ha causato la morte di tanti nostri compagni di lavoro a causa delle sostanze cancerogene (amianto, cromo, nichel, e altre ancora), siamo vicini ed esprimiamo la nostra solidarietà militante agli occupanti dell’ex palazzo Impregilo.

Noi che abbiamo subito sulla nostra pelle lo sfruttamento e le sostanze cancerogene usate nei processi di produzione che hanno ucciso prima gli operai e poi, uscendo dalle fabbriche e disperdendosi nell’aria, nelle falde acquifere e nel territorio hanno avvelenato la popolazione, sappiamo che lo sfruttamento non è solo un salario insufficiente alla necessita della vita, ma un ambiente di lavoro malsano, il prolungamento della giornata lavorativa, la disoccupazione e la precarietà.

La speculazione ha interesse a lasciare vuoti i palazzi, mentre molte famiglie sfrattate, in difficoltà, e centinaia di senzatetto, aumentati per effetto della crisi economica, sono costretti a vivere peggio degli animali, in giacigli di cartone sotto i ponti o ripari improvvisati di fortuna.

Per questo esprimiamo la nostra solidarietà militante agli occupanti dell’ex palazzo Impregilo che, occupando una struttura vuota, hanno riaperto e recuperato alla città uno spazio abbandonato, saccheggiato, distrutto dai soliti noti che sfruttano e speculano sulla vita e sulla morte di migliaia di proletari, precari, disoccupati e pensionati.

Siamo al fianco degli occupanti del palazzo ricordando che la loro lotta e la nostra lotta.

Contro chi sfrutta gli esseri umani costringendoli a vivere peggio degli animali ora e sempre resistenza.

Centro di Iniziativa Proletaria “G. Tagarelli”, Sesto S. Giovanni

7265