il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

Dio

Dio

(15 Gennaio 2010) Enzo Apicella
Un terremoto devasta Haiti

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

Alluvione di Senigallia: il capitalismo distrugge il territorio e le nostre vite! Per la sicurezza del territorio e dei cittadini!

(5 Maggio 2014)

allusenigallia

4 Maggio 2014

La tragedia di Senigallia è solo l’ultima di un’infinita serie di catastrofi che devastano, ogni anno di più, tutto il nostro Paese.
Frane e alluvioni, morti e feriti, paesi evacuati, ponti e strade distrutte, città intere senza acqua o luce: tutto questo è il prodotto, da una parte dei terribili sconvolgimenti climatici che colpiscono il nostro pianeta da una parte a causa dell’inquinamento sregolato e dello sviluppo “insostenibile”; dall’altra a causa dell’eccessiva cementificazione e del dissesto idrogeologico del territorio. Due facce della stessa medaglia: l’ingordigia del Capitalismo che, in nome del profitto a tutti i costi, distrugge il nostro territorio e le nostre vite.

Il Partito Comunista dei Lavoratori, voce isolata nella sinistra e nei movimenti ambientalisti italiani, torna a proporre un programma radicale e di classe contro tali disastri:
1. Tutti gli investimenti dedicati alle grandi opere inutili (come la Tav), le spese militari folli (come gli F35), siano immediatamente dirottati in favore di un grande piano pubblico di piccole opere diffuse di risanamento del territorio e di prevenzione del dissesto idrogeologico, che riqualifichi l’intero Paese e crei nuovi posti di lavoro

2. Imposizione di misure radicali contro la cementificazione e le speculazioni edilizie e contro l’eccessivo inquinamento sia in Italia che a livello internazionale

3. L’approccio alla Protezione Civile nel nostro Paese deve cambiare completamente: non più agire solo in stato di emergenza, favorendo sprechi, inefficienze e speculazioni, ma concentrarsi sulla prevenzione, più efficace, tempestiva ed economica

Il faro delle nostre battaglie rimane comunque il superamento di sistema insostenibile e distruttivo. Per un’economia pianificata, in cui l’interesse pubblico e la difesa dell’ambiente siano al primo posto, che solo un governo del popolo e dei lavoratori possono garantire.

PCL Marche

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Nessuna catastrofe è "naturale"»

Ultime notizie dell'autore «Partito Comunista dei Lavoratori»

9690