">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Sull'art.18 una battaglia finta per ingannare la gente.

Hanno tradito e fingono di combattere

(25 Settembre 2014)

camusso18

Sull'articolo 18 uno sporco indecente gioco delle parti per ingannare l'Italia. La Camusso si adegua alla proposta della sinistra PD di sospendere l'art.18 per i primi tre anni lasciando credere che gli asini volano e cioè che i datori di lavoro concederanno la possibilità di raggiungere il diritto al reintegro trattenendo in servizio i lavoratori dopo il triennio. La proposta contenuta negli emendamenti della sinistra PD fatta propria dalla dalla signora Camusso che prosegue nella sua orribile azione sfascio dopo la legge Fornero. La Camusso si lega alla CGIL di D'Aragona che nel 1925 scrisse per Mussolini il Patto di Palazzo Vidoni e chiude con la CGIL di Di Vittorio di Buozzi e financo di Cofferati.
Ho scritto ieri e lo ripeto che gli emendamenti presentati dalla sinistra PD possono benissimo essere stati scritti dal consulente giuridico di Renzi.
Intanto cominciano a muoversi anche per l'abolizione del TFR in modo subdolo. Dando ai lavoratori la possibilità di riscuoterne il cinquanta per cento subito. Lo scopo è cancellarlo dopo l'art.18.

Pietro Ancona

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Dove và la CGIL?»

Ultime notizie dell'autore «Pietro Ancona - segretario generale CGIL sicilia in pensione»

7665