">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Five o'clock tea

Five o'clock tea

(18 Settembre 2010) Enzo Apicella
Papa Ratzinger in visita in Gran Bretagna

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(L'oppio dei popoli)

Neoguelfismo e culto della personalità

(25 Dicembre 2014)

antoniopad

Antonio Padellaro

Sta nascendo in Italia un movimento che ha al suo centro il culto della personalità di Papa Bergoglio, un movimento papista che potremmo definire neoguelfo nella speranza che fallisca clamorosamente come quello che sorse
attorno a Pio IX e poi dallo stesso sconfessato.
Il neoguelfismo di oggi non nasce tra i cattolici. Non c'è nessun Gioberti e nessun Alessandro Manzoni che propongono la federazione degli stati italiani attorno al Papa. Curiosamente il movimento papista nasce dalla sinistra e viene caldeggiato da alcuni dei suoi giornalisti come Padellaro o Sansonetti.
E' un modo per esprimere il proprio disagio nel PD o in RC o altrove senza riproporsi una strada radicale quale potrebbe essere quella di una antibolognina di rivalutazione della rivoluzione di ottobre e della esperienza storica dell'URSS e del suo governo bolscevico. Questa strada non
può essere percorsa dai quadri e dagli intellettuali di quella che fu il revisionismo italiano che da Berlinguer a Occhetto a Renzi ha riscoperto il valore della libertà e della democrazia dentro il mercato e dentro il blocco ideologico militare della Nato. Non ammetteranno mai questi signori di essersi sbagliati quando hanno ritenuto esaurita la spinta propulsiva della rivoluzione e condannata come totalitaria la società comunista creata da Lenin e Stalin e dal partito bolscevico.
I revisionisti che oggi hanno i mal di pancia verso Renzi o altri non possono neanche scegliere la socialdemocrazia perché anche questa è una strada che si sono preclusa quando si sono dichiarati democratici o
rifondaroli e non socialisti. La socialdemocrazia d'altronde è fallita,.
Schultz è una sorta di ciambellano della Merkel e la ventennale collaborazione con i popolari europei li ha portati ad adottare il liberismo come pensiero unico. I socialisti in Francia sono colonialisti ed in Europa appoggiano il governo nazista di Kiev e la rottura con Mosca.
Quando costoro si contorcevano sotto il peso della realtà creata dalla abiura e non sapevano che cosa fosse la loro identità ha cominciato a farsi strada la propaganda del nuovo Papa venuto da lontano dopo le dimissioni imposte a suon di botte al suo predecessore. Un Papa non esente da critiche per il silenzio osservato in Argentina durante la dittatura di Videla e probabilmente coinvolto nella liquidazione dei preti operai ostili al regime militare. Questo Papa tuttavia fa delle cose come la denunzia della ricchezza della Chiesa (che non costa niente) ed oggi la cosa più importante
ha fatto da pontiere tra Cuba ed USA per portare alla fine dell'embargo per il quale non è pensabile che non ci sia un ritorno ideologico e di interessi dell'Impero. .
Insomma la sinistra in crisi di identità e senza più santini e riferimenti
culturali trova in Bergoglio la summa di un pensiero sociale e politico per essa facile da condividere perchè non nega il mercato e riduce la lotta politica e sociale a mera invettiva morale senza grosse conseguenze pratiche.
Bisogna leggere l'articolo che ha scritto Padellaro per avere contezza di che cosa sta diventando questo movimento neoguelfista fondato sul culto della personalità del Papa le cui idee vengono accettate come verità illuminanti, come principi sui quali costruire la loro nuova identità politica.
Una scelta anche molto comoda perché non disturba per niente il quadro generale ideologico e politico dell'Occidente e nello stesso tempo offre un ancoraggio, una salvezza dall'offuscamento della identità. Insomma non si diventa liberisti ma semplicemente bergogliani,.-.
http://triskel182.wordpress.com/./perche-stiamo-con-france./

Pietro Ancona

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «L'oppio dei popoli»

Ultime notizie dell'autore «Pietro Ancona - segretario generale CGIL sicilia in pensione»

11217