il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Tornate nelle fogne!

Tornate nelle fogne!

(25 Aprile 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Stato e istituzioni)

SITI WEB
(Ora e sempre Resistenza)

IN MEMORIA DI GIACOMO MATTEOTTI

(10 Giugno 2019)

matteotti bis

Lunedì 10 giugno 2019 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la difesa della biosfera" si è svolta come ogni anno una commemorazione di Giacomo Matteotti, nell'anniversario del suo martirio.
*
Giacomo Matteotti, nato a Fratta Polesine il 22 maggio 1885, laureato in giurisprudenza, militante socialista, pubblico amministratore, organizzatore dei lavoratori, parlamentare, oppositore fierissimo del fascismo, il 10 giugno 1924 a Roma venne sequestrato ed assassinato dai sicari fascisti. Tra le riflessioni e testimonianze in sua memoria particolarmente commovente il saggio commemorativo pubblicato da Piero Gobetti nello stesso 1924, dapprima su "La rivoluzione liberale" poi in opuscolo. In esso leggiamo anche la seguente lapidaria definizione di Matteotti: "Egli rimane come l'uomo che sapeva dare l'esempio".
*
Al termine dell'incontro, le persone partecipanti hanno altresì condiviso, come di consueto, le seguenti riflessioni e i seguenti impegni:
- nel ricordo di Giacomo Matteotti denunciamo la criminale disumanità del governo italiano che nega soccorso e accoglienza ai naufraghi in pericolo di morte nel Mediterraneo;
- nel ricordo di Giacomo Matteotti esprimiamo pieno sostegno ai sindaci ed ai presidenti delle Regioni che hanno denunciato l'incostituzionalità delle scellerate misure razziste imposte dal governo della disumanità con il mostruoso "decreto sicurezza della razza";
- nel ricordo di Giacomo Matteotti esprimiamo il nostro sostegno all'appello "Una persona, un voto" per il riconoscimento del diritto di voto a tutte le persone residenti in Italia, ed all'appello affinché sia riconosciuto a tutti gli esseri umani il diritto di giungere nel nostro paese in modo legale e sicuro;
- nel ricordo di Giacomo Matteotti riaffermiamo il dovere di opporci al razzismo e a tutte le persecuzioni; il dovere di impegnarci in difesa della vita, della dignità e dei diritti di tutti gli esseri umani;
- nel ricordo di Giacomo Matteotti condividiamo gli appelli all'Unione Europea, al Consiglio d'Europa ed all'Onu affinché intervengano nei confronti del governo italiano per farne cessare le criminali politiche razziste;
- nel ricordo di Giacomo Matteotti condividiamo l'appello al Presidente della Repubblica promosso da Lidia Menapace, da padre Alex Zanotelli e da numerose altre persone per un intervento che faccia cessare l'ecatombe in corso nel Mediterraneo.
Ogni vittima ha il volto di Abele.
Ogni essere umano ha diritto alla vita, alla dignità, alla solidarietà.
Il razzismo è un crimine contro l'umanità.
Salvare le vite è il primo dovere.
Nel ricordo di Giacomo Matteotti opponiamoci al fascismo che torna.
Nel ricordo di Giacomo Matteotti la nonviolenza è in cammino.

Viterbo, 10 giugno 2019

Il "Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la difesa della biosfera" di Viterbo

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Ora e sempre Resistenza»

Ultime notizie dell'autore «"Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo»

3349