il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

25 aprile

25 aprile

(25 Aprile 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Bayer contro Aspirina. L'umorismo che resiste ai diserbanti

(24 Gennaio 2020)

Sabato 8 febbraio, ore 18.00, presso la Libreria delle Donne di Bologna
(Via San Felice, 16/A)

L'umorismo che resiste ai diserbanti

BAYER CONTRO ASPIRINA
L'umorismo che resiste ai diserbanti

(DeriveApprodi, 2020)

Incontro con la redazione di Erbacce

Il libro racconta una storia paradossale ma vera: l’attacco del colosso chimico Bayer alla rivista umoristica e femminista "Aspirina". Nel 2017, dopo trent’anni dalla nascita della rivista e dalla sua registrazione di marchio per l’editoria, Bayer, produttore dell’omonima pillola, dichiara di non poter sopportare l’esistenza di Aspirina: deve scomparire. Per via del suo nome, una piccola rivista femminista, che parla con fumetti, video e racconti, dà fastidio a una multinazionale chimica e crea confusione nella sua febbricitante clientela. Sbalordita ma decisa a resistere, la redazione di Aspirina ha cercato una via d’uscita creativa.

Il libro documenta la metamorfosi e la lotta della rivista, che ha rinunciato al nome e al dominio web ma non a dire la sua, e nel marzo 2019 si è dichiarata dura a morire ed è diventata "Erbacce. Forme di vita resistenti ai diserbanti", un blog per raccontare la propria storia, riflettere e continuare a ridere.

I fumetti e i testi raccolti illustrano questa avventura, tra ironia e serietà di inchiesta. Con la satira che li contraddistingue, raccontano la sproporzione di potere, i rapporti con prestigiosi studi legali specializzati in diritto del più forte, e l’evento accaduto nel frattempo, l’acquisizione da parte di Bayer dell’americana Monsanto, su cui pesano migliaia di cause per il diserbante al glifosato, ritenuto cancerogeno. Dalla fusione, avvenuta nel giugno 2018, Bayer ha subito un crollo a livello azionario e di reputazione che non accenna a diminuire.

Che le maledizioni della piccola rivista acetilsatirica, diventata sempre più sensibile alle questioni dell’ecofemminismo, siano andate a segno?

Libreria delle Donne di Bologna

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Culture contro»

1466