il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Senza casa mai più!)

GENTRIFICAZIONE A CENTOCELLE: ANZIANA SIGNORA VIENE SFRATTATA PER FINITA LOCAZIONE DOPO 58 ANNI!

(5 Novembre 2021)

LUNEDI’ 8 NOVEMBRE 2021, ore 08:00, PICCHETTO ANTISFRATTO IN VIA FILIPPO PARLATORE 43.

Impediamo che la mattanza degli sfratti mieta altre vittime!

asia usb

Erminia è un’anziana signora che abita a Centocelle fin dal 1963. La sua storia racconta meglio di qualunque dato lo stato di chi vive in affitto dentro questa città. All’ultimo rinnovo contrattuale la proprietà voleva raddoppiare il canone di locazione, (tra l’altro negli anni era stato più e più volte maggiorato sia per effetto dei rinnovi che degli aumenti in base all’indice Istat)

L’inquilina ha cercato una soluzione percorrendo tutte le strade possibili:

-Ha richiesto di accedere ai fondi per la morosità incolpevole, ma non le è stato concesso
-Ha chiesto una casa popolare (2014), ma ad oggi non ha ricevuto nemmeno il punteggio
- Ha chiesto l’accesso ai Caat (ex-residence), ma le hanno proposto una co-abitazione con altre 5 persone a Ponte di Nona
- Ha chiesto la presa in carico da parte dei servizi sociali, ottenendo un contributo di euro 100 al mese, ma le è stato tolto quando ha rifiutato la coabitazione
- Ha avanzato istanza di differimento dell’esecuzione, ma alla fine l’Ufficiale Giudiziario ha iniziato gli accessi.
- Ha cercato altre soluzioni sul mercato degli affitti, ma con il solo assegno sociale nessuno le affitta una casa

Ora, alla vigilia del secondo accesso per l’esecuzione dello sfratto, rischia di rimanere in mezzo a una strada nell’indifferenza di quelle istituzioni che dovrebbero garantire il diritto alla casa ed il passaggio da un alloggio privato ad uno pubblico.

Erminia è una delle vittime dei processi di espulsione dei ceti più deboli dalla città consolidata, subisce quel processo di gentrificazione che ora investe anche Centocelle (ex quartiere della periferia estrema) dove l'arrivo della metropolitana, il fiorire di locali e luoghi di incontro e socializzazione, ha aperto la strada alla speculazione immobiliare. Se sei povero e hai le tue radici in un luogo dove hai costruito consolidate relazioni sociali sei incompatibile con chi impone la logica del profitto.

Impediamo che ciò accada, mobilitiamoci tutti e tutte per il picchetto anti-sfratto di lunedì 8 novembre a via Filippo Parlatore 43, alle ore 08:00, a Centocelle.

BASTA SFRATTI, SGOMBERI E PIGNORAMENTI!

NO ALLA GESTRIFICAZIONE!

RILANCIARE L'EDILIZIA PUBBLICA!

ORA DATE LE CASE A CHI NE HA DIRITTO!

Asia Usb

1797