il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

Un miliardo di esseri umani

Un miliardo di esseri umani

(12 Maggio 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

Genova, Agenzia delle entrate: perchè fanno aumentare i rischi di contagio?

(5 Gennaio 2022)

Le scelte sconsiderate della Direzione Provinciale dell’Agenzia delle Entrate aumentano potenzialmente il rischio di contagio per i lavoratori e la cittadinanza? Evidentemente non è un problema che riguarda la classe dirigente genovese!

agenzia delle entrate

Alla Direzione Provinciale delle Entrate di Genova, il Direttore Dott. Michele Mollero, su input della Direttrice Regionale Liguria, Dott.ssa Paola Alifuoco, hanno scelto di ignorare la gravissima situazione di aumento dei contagi da Covid-19 che sta spingendo la Liguria a grandi passi verso la zona arancione, incrementando gli orari di apertura al pubblico!!!

E' bene che si sappia che questa improvvisa scelta, forse frutto di zelante acquiescenza alle mene propagandistiche del ministro Brunetta da parte dei due dirigenti, avviene, nello stupore generale, in una situazione di piena pandemia in cui si riscontrano casi di positività in molte delle sedi dell'Agenzia delle Entrate di Genova negli ultimi giorni!

La presa di posizione sulle ulteriori aperture lascia basiti non solo perché in controtendenza con l'orientamento assunto dai vertici nazionali dell’Agenzia, ma anche e soprattutto perchè rigetta le richieste di potenziamento delle misure di sicurezza anti Covid-19 a partire dall'utilizzo dello smart-working, fino alle segnalazioni puntualmente ignorate sul mancato rispetto delle prescrizioni delle Linee guida dell'I.S.S. riguardo, per esempio, le modalità di aerazione dei locali della sede di Chiavari, senza aver mai fornito alcuna risposta alle richieste di informazione e garanzia sulle modalità di tracciamento dei contatti dei dipendenti risultati positivi al Covid-19.

In aggiunta le modifiche delle condizioni di sicurezza degli Uffici sono state determinate senza che vi sia stato il sopralluogo del medico competente, finora indisponibile ad effettuarlo nelle varie sedi della Regione.

Premesso che la responsabilità penale dell'estensione degli afflussi del pubblico negli Uffici in questo contesto pandemico ricade sulla Dirigenza, ci chiediamo a chi giovi un tale provvedimento che potrebbe contribuire all'incremento dei contagi, decisione assunta con logiche del tutto autoreferenziali, in assenza di dati e motivazioni sull'effettiva necessità, se non le stesse direttive dell'organismo di coordinamento ligure.

Non ci sembra dunque che i vertici regionali dell'Agenzia abbiano a cuore nè la salute dei dipendenti nè quella dei cittadini, con particolare riferimento al corollario di problematiche importanti che abbiamo appena portato all'attenzione. Si tratta di provvedimenti assunti in controtendenza con i comportamenti di altri Enti e Uffici della stessa Agenzia sul territorio ligure e nazionale e riteniamo urgente un cambio di direzione tenuto conto dei dati sempre più preoccupanti sull'incremento delle ospedalizzazioni in una regione anziana come la nostra (la stima è del 25% in più degli accessi nei nostri ospedali rispetto alla media italiana).

USB PUBBLICO IMPIEGO LIGURIA
USB FEDERAZIONE REGIONALE - LIGURIA

2870