il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e ambiente    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

Covid-19 e dintorni

(91 notizie dal 26 Febbraio 2020 al 10 Gennaio 2021 - pagina 1 di 5)

DISCUSSIONE ATTORNO ALLA QUESTIONE DELLA VACCINAZIONE OBBLIGATORIA

Pubblichiamo le lettere che abbiamo ricevuto dal compagno Roberto che, lo confessiamo, per noi sono state una boccata d’ossigeno (e senza ossigeno c’è la fine per asfissia: allegria compagni!) come per lui è stata la lettura del nostro articolo. Lo facciamo perché toccano una questione delicata e spinosa quanto mai e di interesse generale dalla quale registriamo che...

(10 Gennaio 2021)

NUCLEO COMUNISTA INTERNAZIONALISTA

Roma/Latina. Impegno OPI (Ordine Infermieri) per sanità diffusa e contro Covid

Tutti in prima linea vaccinandosi in nome di chi non ce l’ha fatta. Forte appello di Sonia Pecorilli

Gli infermieri sanno bene quali effetti ha il Covid: lo vedono ogni giorno, quando h24 sono accanto ai pazienti di cui spesso sono l’unico contatto col mondo esterno. Lo vedono ogni giorno, considerando che oltre 40mila professionisti (il 47% del totale) si sono contagiati dall’inizio della pandemia di cui circa 12mila solo nell’ultimo mese “La professione infermieristica è...

(9 Gennaio 2021)

Maurizio Aversa

I familiari degli ospiti delle RSA e delle RSD scrivono a Mattarella

In questo sito, ci siamo già soffermati sulla drammatica situazione delle persone anziane ricoverate nelle RSA (Residenze Sanitarie Assistite) e nelle RSD (Residenze Sanitarie per i Disabili). In primo luogo, si tratta di strutture in cui la pandemia ha fatto e continua a fare moltissime vittime. In secondo luogo, da diverso tempo sono anche realtà in cui ai pazienti viene negata la socialità....

(8 Gennaio 2021)

Vaccinazione Covid-19: all’Italia serve una buona sanità pubblica, con investimenti massicci, assunzioni e il ritorno al SSN unico

L’avvio della prima fase delle operazioni di vaccinazione contro il Covid-19 mette ancora una volta a nudo i reali problemi della sanità italiana e relega finalmente nella cerchia degli odiatori seriali dei dipendenti pubblici e del servizio pubblico, la campagna mediatica (a base di licenziamenti, provvedimenti disciplinari e penalizzazioni economiche) avviata contro il personale che...

(5 Gennaio 2021)

USB Sanità

PANDEMIA CAPITALISTICA, TERAPIA CAPITALISTICA:
NO ALLA VACCINAZIONE OBBLIGATORIA!

Il governo italiano, come quelli di tutto il mondo o quasi, ha iniziato il programma di vaccinazione di massa che dovrebbe essere risolutivo intanto per contenere e poi per debellare l’epidemia coronavirus. Per avere effetto esso deve essere somministrato alle masse, possibilmente con le buone ma se occorre con le cattive. Tutte le Istituzioni e le Autorità di questo mondo – politiche,...

(2 Gennaio 2021)

Nucleo Comunista Rivoluzionario

Vaccinazione di massa e società borghese

La natura capitalistica della società ostacola ogni passo della vaccinazione

La vaccinazione di massa contro il Covid-19 è e sarà un'esperienza storica dell'umanità. Ma proprio per questo un'esperienza che mette a nudo una volta di più l'irrazionalità dell'attuale sistema sociale. Un sistema funzionale a sospingere nel mondo la corsa agli armamenti per spartire zone di influenza e fette di mercato si rivela inadatto a vaccinare l'umanità...

(26 Dicembre 2020)

Partito Comunista dei Lavoratori

Dalla peste al coronavirus: le pandemie nella storia dell'uomo

Dalla rivista "nuova unità" di dicembre 2020 Nel corso della storia dell’umanità, prima del Covid-19, almeno altre 13 pandemie negli ultimi 3000 anni hanno colpito gli esseri umani. Il salto di specie fra gli animali, selvatici o da allevamento e l’uomo attraverso successive mutazioni genetiche dei virus ha prodotto le pandemie. Polli, anatre, suini, topi, pulci, bovini, dromedari,...

(23 Dicembre 2020)

Michele Michelino

MISERIA, POVERTA' E RICCHEZZA NEL CORONAVIRUS

Dalla rivista “nuova unità”, dicembre 2020 Così la pandemia ha reso i ricchi ancora più ricchi (e i poveri più poveri). In questi mesi abbiamo sentito ripetere mille volte dai rappresentanti del governo, da Confindustria e sindacati confederali che siamo tutti sulla stessa barca, che l’unità nazionale - cioè quella fra sfruttati e sfruttatori...

(19 Dicembre 2020)

Michele Michelino

Il celebre “modello Zaia” è in pezzi

Negli anni scorsi, pressoché da soli, abbiamo sottoposto il cosiddetto “modello Veneto” o “modello Zaia” nella sanità, ed in particolare nella gestione della fase 1 della pandemia, ad una critica che ne ha svelato per tempo il bluff. Ma – data la prova catastrofica fornita dal sistema sanitario nazionale, data l’emersione delle clamorose colpe dei...

(18 Dicembre 2020)

Il Pungolo rosso

Veneto, residenze per anziani: 1.400 decessi Covid in autunno, 600 a primavera

Veneto Residenze per anziani 1.400 decessi Covid nella seconda ondata 600 decessi Covid nella prima ondata Le cifre precedenti sono contenute in un articolo del Corriere della Sera, cronaca veneta, la giornalista Martina Zambon chiede a Zaia un giudizio su questo. Le ho scoperte casualmente ieri, e mi sono sembrate subito importanti. Probabilmente stanno emergendo lentamente in queste ore nella...

(15 Dicembre 2020)

Marco P.

Contro la sanità del profitto e della macelleria sociale

Per un servizio sanitario gratuito e curativo a disposizione delle masse

Il covid ha fatto già in Lombardia 23.000 morti (4.000 in più dell’intera Germania), lasciando decine di migliaia di contagiati e tragedie inenarrabili. Questa ecatombe non è figlia del covid, che pure è letale; bensì del modello sanitario lombardo. Questo modello è stato edificato per mano di un triumvirato (composto da banche-assicurazioni-immobiliari)...

(14 Dicembre 2020)

RIVOLUZIONE COMUNISTA

Covid-19 colpisce più duramente le aree industrializzate o legate ad agricoltura intensiva

Lo studio di ricercatori Bce e Università di Firenze

Agnoletti: «Non è la densità demografica il fattore più determinante. È il momento di pensare a progetti mirati a rivitalizzare le aree rurali» Nelle aree meno industrializzate e dove resistono sistemi di agricoltura più tradizionale ci si ammala quasi tre volte di meno di Covid-19: 108 casi ogni 100 km quadrati, rispetto alle aree più industrializzate...

(3 Dicembre 2020)

greenreport.it

CRA e RSA: LE MORTI INUTILI E I CONTAGIATI DIMENTICATI

Potere al Popolo, martedì 24 novembre alle ore 18.00, sarà al presidio in piazza Grande a Modena. Pur riconoscendo l'importanza del confronto costruttivo sul tema dell’assistenza agli anziani, malati psichici e disabili, proposto al Comitato regionale familiari e operatori “Libro Verde” il 25/11 in Regione ER e concordi nel gesto simbolico di accendere una candela in...

(24 Novembre 2020)

Potere al Popolo Modena

Covid, business e prospettive

Editoriale del n. 95 di "Alternativa di Classe" Oltre al peggioramento dei livelli di fame (vedi ALTERNATIVA DI CLASSE Anno VIII n. 93 a pag. 1) e di sete (vedi ALTERNATIVA DI CLASSE Anno VIII n. 94 a pag. 1) nel mondo, che questo sistema sociale di imperialismi in competizione globale ha indotto, anche questa pandemia da Sars-CoV-2 sta assumendo proporzioni gravissime. Il numero di contagi confermati...

(21 Novembre 2020)

Alternativa di Classe

Tornando sull'incongruenza coerente del capitalismo

Vorrei provare a chiarire alcune affermazioni nello scorso scritto L'incongruenza coerente del capitalismo. La tesi che il capitalismo globale stia cercando di liberarsi del lavoro improduttivo è basata sul fatto che nell’attuale fase il saggio di profitto è molto basso. Tant'è che tutti gli aiuti e i prestiti che le banche mettono a disposizione non vengono utilizzati...

(16 Novembre 2020)

Nicolai Caiazza

COVID E LOTTA DI CLASSE

I governi cambiano e si susseguono, ma gli operai continuano a essere sfruttati e a morire come prima, più di prima. Il covid ha evidenziato alla grande massa delle persone quello che fino a poco tempo i governanti di centro destra e centrosinistra e i politici cercavano di tenere nascosto. Le conseguenze dei tagli e la privatizzazione della sanità oggi sono più evidenti di ieri...

(12 Novembre 2020)

Michele Michelino - Centro di Iniziativa Proletaria “G. tagarelli”

Roma, 13 novembre: presidio dei familiari delle persone anziane ricoverate nelle RSA

Il comitato familiari delle persone anziane ricoverate nelle r.s.a. organizzato con la C.U.B. Sanità, sarà il 13 novembre dalle ore 10,00 sotto il ministero della salute. Gli anziani ricoverati nelle RSA sono le principali vittime della pandemia, non solo per colpa del virus. La dignità e la cura di queste persone è stata ed è notevolmente compromessa dall ‘incapacità...

(11 Novembre 2020)

L’incongruenza coerente del capitalismo

Le misure che i vari governi hanno preso a motivo di frenare la diffusione del Covid sono oggetto di perplessità, critica e opposizione da parte della popolazione. Come il fatto di bloccare i ritrovi, i bar, le trattorie, il turismo, etc. mentre allo stesso tempo le industrie continuano la produzione. La incongruenza si chiarisce però se si considerano i governi come amministratori dello...

(8 Novembre 2020)

Nicolai Caiazza

Gli indici di mortalità da Covid-19 sono molto più alti nella classe operaia e tra i salariati. Ovunque

Riprendiamo dal sito WSWS, con colpevole ritardo, questo articolo che mostra come nella prima fase della pandemia/sindemia da Covid-19 la classe sociale più colpita in Inghilterra e nel Galles sia stata la classe operaia. Abbiamo pubblicato nelle scorse settimane dati analoghi relativi agli Stati Uniti, riguardanti in modo specifico la popolazione afro-americana (dove gli indici di mortalità...

(5 Novembre 2020)

Il pungolo rosso

PRONTO SOCCORSO: VITE SOSPESE TRA AZIENDALISMO E PANDEMIA

Storia di un lavoratore del pronto soccorso

Lavoro in un Pronto Soccorso della Liguria. I primi casi di Covid-19 si sono avuti già verso la fine di febbraio ma i dispositivi di sicurezza sono stati disponibili solo dal 10 marzo. Per più di 10 giorni abbiamo operato senza nessuna misura protettiva. Si è partiti non separando i percorsi, necessari al confinamento dei pazienti positivi. La protezione viene affidata alle mascherine...

(30 Ottobre 2020)

S.I. Cobas Sanità

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 |    >>

36548