il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

3 al giorno

3 al giorno

(10 Ottobre 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Di lavoro si muore)

VALERIO, UNO DI NOI

(9 Settembre 2022)

no morti sul lavoro

Il 6 settembre ha perso la vita Valerio Beccaro di Livorno, 55 anni, lavoratore delle Poste, precipitato mentre controllava le infiltrazioni sul tetto dell'ufficio distribuzione postale di Ponsacco. Per questo siamo qui.

Sei giorni prima (31 agosto), hanno perso la vita 3 lavoratori e uno è rimasto gravemente ferito, nel porto di Crotone, mentre effettuavano lavori di saldatura su un rimorchiatore.

Il giorno dopo, 7 settembre, a San Giuliano Milanese, un incendio devasta un'azienda chimica: 3 lavoratori ustionati, di cui due gravi.

Il tutto si inserisce in un quadro devastante: nei primi 6 mesi del 2022 (dati Inail, ovvero per difetto), gli infortuni mortali, escludendo quelli a causa del Covid, sono passati da 171 nel 2021 a 452 nel 2022 (+164%).

Le denunce totali di infortunio sono state 382.288 (+ 43,3% rispetto ai primi 6 mesi 2021); le patologie professionali 31.085 (+17,7%)
.

A seguito della morte di Valerio abbondano, ancor più del solito, le dichiarazioni di istituzioni e sindacati, “dure prese di posizione”, le lacrime di coccodrillo (“immensa tragedia inaccettabile!”; “non si può accettare che ancora oggi si debba morire di lavoro”...). Solo parole, che non fermano il flusso di sangue che diventa fiume.

I delegati, gli attivisti, i lavoratori che si oppongono a questo stato di cose, che informano, denunciano, mobilitano ... ricevono ritorsioni, rappresaglie, sospensioni e licenziamenti.

Per questo, solo i lavoratori uniti e organizzati possono vincere la paura disseminata ad arte tenendo saldamente in mano la battaglia per la vita.

Esprimiamo la solidarietà ai familiari di Valerio: anche noi siamo la sua famiglia, la famiglia di lavoratori e lavoratrici che la sera non tornano a casa, mentre li aspettiamo.

Coordinamento Lavoratori/Lavoratrici Autoconvocati
per l'unità della classe

1928