il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

La fatalità dominante

La fatalità dominante

(26 Novembre 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Di lavoro si muore)

Di lavoro si muore

Sicurezza nei luoghi di lavoro

(1038 notizie dal 12 Novembre 2001 al 30 Maggio 2022 - pagina 1 di 52)

Sulla riunione costitutiva della Rete Nazionale Lavoro Sicuro

Un passaggio svoltosi il 26 maggio a Modena

L’iniziativa ha l’obbiettivo di promuove il coordinamento di esperienze e associazioni per contrastare il fenomeno delle cosiddette morti bianche e degli infortuni. Morti che non hanno nessun colore ed anche il termine infortunio è improprio perché definisce la lunga scia di sangue come una fatalità, un capriccio della sorte. Non sono né gli Dei né...

(30 Maggio 2022)

Sindacato Intercategoriale Cobas – Coordinamento Nazionale

PER FAVORE NON CHIAMATELE MORTI BIANCHE!

28 APRILE 2022, GIORNATA MONDIALE SU SICUREZZA SUL LAVORO: un contributo e comunicato da Usi nazionale

Un contributo dell'Usi Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912, tratto da “Lotta di Classe” di aprile 2022 e a cura di Claudia Santi (segretaria generale Nazionale USI) Per favore non chiamatele morti bianche! Sono morti nere come la coscienza di chi, per non rinunciare a qualche fetta di profitto, taglia sulla sicurezza considerandola un costo improduttivo. E intanto il numero degli...

(27 Aprile 2022)

CONTRO LE MORTI SUL LAVORO NON PIU' LACRIME MA LOTTA

MERCOLEDI 23 FEBBRAIO PRESIDIO DALLE 10.00 ALLE 12.00 DAVANTI ALL’ASSOCIAZIONE DEGLI INDUSTRIALI (ASSOLOMBARDA) DI MILANO (via Larga angolo via Pantano , MM3) Ogni giorno 4 lavoratori muoiono sul lavoro per mancanza di sicurezza, 1400 persone ogni anno sono uccisi da imprenditori senza scrupoli che pur di massimizzare i profitti, risparmiano anche i pochi euro necessari per i dispositivi di protezione...

(21 Febbraio 2022)

LA RICERCA DEL MASSIMO PROFITTO E LA VIA DEL PROGRESSO SONO LASTRICATE DÌ SANGUE OPERAIO

Di lavoro si continua a morire. Ieri a Milano un operaio è morto e un altro è in gravissime condizioni. I due operai sono precipitati in un vano ascensore a piazzale Loreto da un’altezza di circa 20 metri mentre montando un ascensore. L’operaio di 55 anni è morto sul colpo mentre il collega di 26 è stato trasferito all’ospedale. Lo sfruttamento intensivo...

(12 Febbraio 2022)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

PER IL PROFITTO SI CONTINUA A MORIRE

IL GOVERNO I PADRONI E SINDACATI SONO COMPLICI DI QUESTA MATTANZA, DA INIZIO ANNO SONO GIÀ 92 I MORTI

Oggi ancora una volta tre lavoratori, tre persone sono morte per infortuni sul lavoro. Il primo è avvenuto a Fusina, in provincia di Venezia, un operaio di 50 anni è morto sul colpo, dopo essere precipitato da un’impalcatura all’interno dell’azienda “Ecoprogetto”. Il secondo “incidente” mortale si è verificato, a Castiglione delle Stiviere,...

(1 Febbraio 2022)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

Volantino sulla morte di Lorenzo Parelli in tirocinio formativo

La morte di Lorenzo Parelli durante il suo “tirocinio formativo” nella fabbrica Burimec di Lausazzo è la conseguenza delle criminali condizioni di lavoro in fabbrica.

Trasformare la scuola–azienda del capitalismo putrescente in un cardine di sapere collettivo L’alternanza scuola-lavoro serve ad imporre ai giovani di sottomettersi a queste condizioni di lavoro oltre che al lavoro gratuito. E’ uno strumento di disciplinarismo distruttivo, che va combattuto ed eliminato. Leggi tutto (FILE PDF): https://www.rivoluzionecomunista.org/images/archivio/PDF-dalle_sezioni/vol.lorenzo_parelli-28-1-2022.pdf

(31 Gennaio 2022)

RIVOLUZIONE COMUNISTA

MORTI SUL LAVORO, PROTESTE E MANGANELLI

Continua la strage quotidiana di lavoratori. Anche oggi 28 gennaio 2022, un operaio di 57 anni, è morto in ospedale a causa di un incidente sul lavoro accaduto nel primo pomeriggio in un cantiere edile di via Spinola a Milano. Il lavoratore mentre si trovava su un cestello elevatore, è rimasto incastrato tra lo stesso cestello e lo stipite di una porta. Ora come sempre la magistratura...

(28 Gennaio 2022)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

LA STRAGE DEI LAVORATORI NON SI FERMA

Ieri altri due operai sono morti sul lavoro a Torino e a Pomezia. Per il profitto si muore ogni giorno, l’Italia è diventata il paese delle stragi infinite e impunite. Il bollettino di guerra che riporta il numero dei lavoratori assassinati sui posti di lavoro si allunga ogni giorno. A poche ore dalla morte di Lorenzo Parelli, il 18enne stagista morto in una fabbrica in provincia di Udine,...

(23 Gennaio 2022)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

ANCORA MORTI SUL LAVORO

Ieri in un operaio di 63 anni è morto sul lavoro a Novate Milanese dopo essere stato schiacciato da una benna di un escavatore. Dall’inizio del 2022 sono morti 11 lavoratori. In Italia non si muore solo di covid, esiste una strage infinita di operai e lavoratori completamente ignorati dal governo e dalle istituzioni compresi i sindacati. A parte le ipocrite frasi di circostanza di...

(11 Gennaio 2022)

Per il Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio, Michele Michelino

IL SISTEMA CAPITALISTA UCCIDE. LOTTIAMO PER UNA SOCIETA' IN CUI LO SFRUTTAMENTO SIA CONSIDERATO UN CRIMINE

L’Italia è il paese delle stragi, dei disastri industriali e ambientali tuttora impuniti. Con l’improcedibilità dei processi e la prescrizione per i responsabili dei delitti e delle stragi di Stato (morti sul lavoro e di malattie professionali, stragi ambientali e distruzione della natura), la legge Cartabia concede l’impunità e la licenza di uccidere agli assassini. Per...

(8 Gennaio 2022)

Michele Michelino, Centro di Iniziativa Proletaria "G. Tagarelli"

QUANDO IL LAVORO UCCIDE (a oggi 1400 morti sul lavoro)

E’ ormai quasi impossibile tenere il conto delle vittime del “lavoro” e delle malattie professionali causate dalla nocività e dalle sostanze cancerogene respirate sui luoghi di lavoro e di vita. Negli ultimi mesi la situazione è peggiorata con l’apertura di migliaia di cantieri edili dovuti ai bonus governativi per i lavori legati al 110% e alla legge che permette...

(29 Dicembre 2021)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

Torino - Ancora morti sul lavoro
Dare espressione alla rabbia proletaria

Ieri a Torino, vicino al Lingotto, in un cantiere edile una enorme gru in montaggio è crollata sopra un’altra gru. Tre operai sono morti, precipitati e schiacciati. Il più giovane aveva solo 20 anni. È la più grave strage operaia in questa città dopo quella occorsa alla Thyssen Krupp 14 anni fa, sempre a dicembre, di cui il ricordo è ancora vivo nella...

(19 Dicembre 2021)

Partito Comunista Internazionale

Omicidi di classe pesanti come montagne

Quella di ieri è stata la più grave strage operaia accaduta a Torino dopo la tragedia alla Thyssen Krupp di 14 anni fa, 5-6 dicembre 2007. Le vite di tre operai sono state, ancora una volta, sacrificate sull’altare del profitto, del mercato, del capitale, entità che mostrano la loro concretezza nelle carni dei lavoratori che, ogni giorno, sul lavoro e per il lavoro muoiono...

(19 Dicembre 2021)

Coordinamento Lavoratori/Lavoratrici Autoconvocati (CLA) per l'unità della classe

IL CAPITALISMO CONTINUA A UCCIDERE I LAVORATORI

Quattordici anni fa morivano 7 operai alla ThyssenKrupp di Torino: 4 bruciati vivi, altri 3 dopo giorni di terribile agonia. Nella fabbrica in smobilitazione della multinazionale tedesca il padrone, con la complicità dei sindacati confederali, aveva imposto turni di lavoro di 12 ore. Alcuni degli operai uccisi lavoravano con più di 4 ore di straordinario alle spalle. Così ThyssenKrupp...

(6 Dicembre 2021)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio Centro di Iniziativa Proletaria “G. tagarelli”

Morti sul lavoro: un crimine del Capitale

Ogni giorno 7.500 lavoratrici e lavoratori perdono la vita, uccisi dal profitto sul lavoro nel mondo. L’esplosione in una miniera di carbone in Siberia (Russia): 52 morti, tra cui anche 6 soccorritori, riporta per un giorno all’attenzione dell’opinione pubblica, della politica e del sindacato il dramma delle morti sul lavoro, omicidi commessi da datori di lavoro, padroni e multinazionali...

(30 Novembre 2021)

Michele Michelino, Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

Presentazione degli Atti del Convegno su
sicurezza, salute, obbligo di fedeltà

domenica 5 dicembre 2021 alle ore 10.30 a Viareggio nel luogo della Memoria e della Solidarietà via Aurelia sud 20 In zona Varignano, a pochi metri da via Ponchielli dove avvenne la strage ferroviaria del 29 giugno 2009, presentazione degli Atti del Convegno tenuto il 26 settembre a Firenze su “sicurezza, salute, obbligo di fedeltà - repressione padronale e di Stato". Un Convegno...

(29 Novembre 2021)

Coordinamento Lavoratori/Lavoratrici Autoconvocati (CLA) per l'unità della classe

CONTRO LE MORTI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI

PER IL PROFITTO SI MUORE PIU’ CHE IN GUERRA.
BASTA LACRIME MA LOTTA. BASTA STRAGI FRA I LAVORATORI, E PER GLI ADDETTI A SERBATOI, CISTERNE, VASCONI E SIMILI “ RISCHIO CHIMICO INFORTUNISTICO ACUTO"

Da decenni ogni giorno 4 lavoratori vengono uccisi sul lavoro , altri migliaia per malattie professionali. Solo per amianto sono 6000 i morti ogni anno (16 il giorno, 2 ogni ora). Le stragi di lavoratori si ripetono periodicamente da decenni nei luoghi di lavoro di lavoro nell’indifferenza di governo, Confindustria e sindacati complici. Le autorità competenti a parte le solite frasi di...

(23 Novembre 2021)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

CONTRO LA SOCIETÀ DEL PROFITTO. LA SALUTE NON E’ UNA MERCE!

Presidio a Bassano del Grappa, piazza Libertà, dalle 15 alle 18, sabato 20 novembre Quello che abbiamo è stato strappato pezzo per pezzo dalle mani dei padroni. Niente era dovuto, la lotta di lavoratori e proletari ha portato risultati quando è stata combattuta fino in fondo con chiarezza e determinazione. Quei risultati sono divenuti istituti giuridici e leggi sulle quali basare...

(14 Novembre 2021)

Comitato per la Dignità e la Salute nel Lavoro

MORTI E INFORTUNI SUL LAVORO: LO SFRUTTAMENTO LA CAUSA PRINCIPALE

In Italia ogni anno 1400 lavoratori sono uccisi sul lavoro. Altre migliaia sono condannate a morte dalle malattie professionali e si spengono in silenzio nell’indifferenza del governo, Confindustria, partiti e istituzioni, e purtroppo anche dell’opinione pubblica. I vertici dei sindacati confederali sono complici, di questa strage operaia, ma la responsabilità è anche di...

(11 Novembre 2021)

Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”

UNA STORIA OPERAIA

Noi ci battiamo perché gli infortuni e i morti sul lavoro e di lavoro non vadano mai in prescrizione e siano considerati crimini contro l’umanità. Lotte operaie e popolari, verità storica e verità giuridica. La nostra storia per molti aspetti è simile a quella dei lavoratori di Porto Marghera, della Thyssen Krupp, dell’Eternit di Casale Monferrato, della...

(28 Ottobre 2021)

Centro di Iniziativa Proletaria “G. Tagarelli” Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio - SestoSan Giovanni

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

760817