">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Cantiere Italia

Cantiere Italia

(17 Novembre 2010) Enzo Apicella
Presentato il report Inail: gli omicidi sul lavoro nel 2009 sono stati 1021

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Di lavoro si muore)

SICUREZZA SUL LAVORO: ELETTI E DESIGNATI RLS A: SOC COOP SOCIALE EUREKA I, SERIANA 2000, CENTRO VOJTA RIABILITAZIONE ROMA, AZIENDA SPECIALE COMUNALE FARMACAP

GRAZIE ALL'INIZIATIVA DI USI 1912

(22 Aprile 2024)

farmacap

La SALUTE e la SICUREZZA SUL LAVORO, NEI LUOGHI DI LAVORO E SUI TERRITORI, non conoscono tregua, per ottenere la piena ed efficace applicazione delle leggi esistenti (articolo 2087 del codice civile, l'articolo 9 della legge 300 1970, soprattutto il Decreto Legislativo 81 2008, esecutivo di molte direttive dell'Unione Europea), a fronte di una strage infinita di morti e caduti da...lavoro salariato, di ogni età, settore, regime contrattuale.

RIUSCIRE AD INSTAURARE UNA VERA CULTURA DELLA TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA, DOVE I CARDINI E PRINCIPI FONDAMENTALI DI PREVENZIONE, INFORMAZIONE, FORMAZIONE E ADDESTRAMENTO, sono ancora ben lontani dall'essere realizzati n concreto e in modo massiccio. Un impegno che al di là delle parole, chiacchiere, manifestazioni di principio o di piazza, comunque necessarie, vanno poi sostenute da iniziative concrete, specie per AVERE LA FIGURA PRETTAMENTE DI AMBITO SINDACALE, almeno nelle aziende, società, cooperative, pubbliche amministrazioni, al di sopra dei 15 dipendenti (mentre per le piccole aziende e cooperative, società del settore privato sotto i 15 dipendenti, la figura di RLS può essere eletta direttamente in assemblea dal personale in organico), di RLS, RAPPRESENTANTE DI LAVORATORI (ndr e LAVORATRICI) per la SICUREZZA, eletti o designati all'interno delle rappresentanze sindacali interne presenti come prevede l'articolo 47 del D. Lgs. 81 2008, E' FATTORE CHE PREVEDE UN IMPEGNO COSTANTE E UN'ATTENZIONE PARTICOLARE, un impegno che le strutture di Usi 1912 ricostituita, si sono presi anche in fase esecutiva. Segnaliamo sul territorio della CAPITALE D'ITALIA, che tale attività di impulso, di azione che in diverse occasioni ha ottenuto il coinvolgimento di altri sindacati, sta portando ad averla questa figura di RLS: alla soc coop sociale EUREKA PRIMO, è stata rinnovata la figura con lavoratrice designata come RLS, di prosecuzione del suo mandato con il consenso della parte significativa e sensibile della forza lavoro, con due RLS (USI 1912 e Usb). Al CENTRO V. VOJTA DI RIABILITAZIONE di Roma, proprio su impulso dell'Usi 1912 con la Rsa interna, si è ottenuto su nostra proposta, l'elezione del componente RLS, su LISTA UNICA BLOCCATA (presenti CGIL, CISL UIL e Usi 1912), dove tale figura era scaduta da quasi due anni e prima del nostro intervento, non era stata rinnovata. All'Azienda Speciale Comunale FARMACAP, che gestisce 45 farmacie comunali e 12 sportelli di prossimità sociale in diversi quartieri della città, dopo una battaglia lunghissima (iniziata sempre su attivazione della Rsa Usi 1912 e della segreteria intercategoriale, che ha alla fine coinvolto gli altri sindacati presenti, durante la GIUNTA ALEMMANO nel 2013), durante le mobilitazioni nelle gestioni commissariali e con commissari "liquidatori", per salvare l'azienda comunale e la sua natura PUBBLICA, nel mese di marzo 2024, si è firmato l'accordo per ottenere che ogni Rsa interna costituita (Cgil Cisl Uil Usi1912 e...Ugl, CHE dopo aver brigato per non farceli avere, gli rls, per far designare dall'esterno la figura di rlst, negando la funzione delle Rsa interne costituite e operanti da almeno 25 anni, dopo aver perso anche questa battaglia di interposizione negativa, alla fie si è adeguata accodandosi al testo promosso da Usi 1912, addirittura promuovendo udite udite, LA PROCEDURA ELETTORALE, PER SCEGLIERSI IL LORO COMPONENTE RLS, provando a SPACCIARLO COME COMPONENTE RLS ELETTO...come se questa importante battaglia di LIBERTA' E PREROGATIVE SINDACALI, L'AVESSERO FATTA LORO...gli amici di Salvini e Meloni) avesse il componente con incarico e funzioni di RLS all'interno delle Rsa, in via di formazione a carico del datore di lavoro, di prossimo inizio. Da ultimo, alla cooperativa sociale SERIANA 2000, in sintonia con la CGIL FP. CINOVI, su proposta di Usi 1912 e della combattiva Rsa interna, si sono svolte le elezioni, su lista unica bloccata e diversi candidati e candidate, l'11 aprile scorso, dove la candidata Rsa interna di Usi 1912 è risultata quella con maggiori preferenze e voti, eletta altra donna con accredito che sarà fatto dalla struttura CGIL F.P., con inizio a breve del corso di formazione, in appalto presso la ASL ROMA 1, lotti 1 e 2, di servizi socio sanitari a utenza particolarmente disagiata, in molti servizi presso il Santa Maria della Pietà e di altre sedi decentrate.

Piccoli segnali certo, ma che dimostrano che DOVE L'AUTORGANIZZAZIONE E LA SPINTA DAL BASSO, E' REALE SI RIESCE INTANTO AD AVERE UNA FIGURA NON ALLINEATA E SILENTE, come avviene ancora in molti posti di lavoro, in molti posti non ci sono nemmeno queste figure sindacali, che devono intervenire e operare i sintonia con le rappresentanze sindacali interne, non omologate, su tutela della forza lavoro, spingendo anche altre OO.SS. di solito abituate alla concertazione, se non al conformismo datoriale, a doversi muovere in questo senso di agire per la tutela su salute e sicurezza. TUTTO BENE DUNQUE? PURTROPPO NO, A ROMA CAPITALE, DAL 1994 NON SONO MAI STATE ELETTE LE FIGURE DI RLS (con circa 24 mila dipendenti in organico, 8 mila in meno di quanti ne servirebbero e migliaia di precarie) ed OSTACOLATI TUTIT I TENTATIVI DI UTILIZZARE LE RSU IN CARICA, ANCHE PER LE FUNZIONI DI RLS designandole secondo la procedura ex art 47 comma 4 del D. Lgs. 81 2008... UN PESANTE FARDELLO, QUESTA CARENZA, A DANNO DI CHI LAVORA IN CONDIZIONI DI DISAGIO ANCHE RILEVANTE, della stessa utenza per i servizi gestiti in modo diretto. UNA FORTEPENALIZZAZIONE, che costituisce anche su questi aspetti, un LIMITE ANCHE PER I TANTI, TROPPI, SERVIZI ESTERNALIZZATI, IN APPALTO, CON CONTRATTI DI SERVIZIO (come per esempio e come denunciato e segnalato più volte da Usi 1912 e Rsa interna, a RISORSE PER ROMA SpA, dove le figure di RLS, specie quelli INDIPENDENTI E NON ALLINEATI, NON VENGONO RIELETTI, ANCHE SE SCADUTI DA ANNI, CON BUONA PACE DELLA DIREZIONE AZIENDALE,CHE NON VA "DISTURBATA" da sindacati alternativi e non silenziosi, ponendosi la Direzione e Amministrazione Unica, COME FATTORE DI CONSENSO ELETTORALE, DA COLLETTORE DI AFFIDAMENTI, con relativo GIRO DI SOLDI PUBBLICI...MOLTO PROTETTO, L'ATTUALE MANAGEMENT IN CARICA, DAGLI ISTITUZIONALI E DA DIVERSI ORGANI DI VIGILANZA...MAI DISTURBARE IL MANOVRATORE ...sulla pelle di chi ci lavora e sula loro SALUTE E SICUREZZA), con appalti e affidamenti (nei servizi socio assistenziali, educativi sulla disabilità con gli OEPAC, nelle mense, trasporti, pulizie...servizi culturali, museali e bibliotecari a rischio di ulteriore flessibilità e privatizzazione), dove i fattori di rischio e di pericolo, non sono monitorati, valutati, eliminati o ridotti, al di là delle dichiarazioni formali della Giunta Gualtieri, sempre con la speranza che non ci scappi l'infortunio o l'incidente.

UN ELEMENTO IN PIU', PER SPINGERE L'USI 1912, le sue strutture e rappresentanze interne, i punti di riferimento sul territorio dei vari sportelli-punti info lavoro, della collaborazione con USICONS aps, da un anno accreditata al RUNTS nazionale, ad attivarsi per la ricerca di validi e combattivi alleati, tra le OO.SS. o comitati di dipendenti attivi, con le associazioni che si muovono sul terreno della TUTELA DELLA SALUTE, DELLA SANITA' PUBBLICA , DELL'ISTRUZIONE PUBBLICA E DI MASSA NON ASSERVITA AL PROFITTO, ALLO SFRUTTAMENTO DELLA FORZA LAVORO IN FORMAZIONE (studentesse e studenti, con i famigerati progetti di alternanza scuola -lavoro e acronimi similari), PER COSTRUIRE O POTENZIARE SOLIDE ED EFFICACI RETI DI PROTEZIONE SOCIALE E LAVORATIVA.

CON LA SPADA DI DAMOCLE DELL'AUTONOMIA DIFFERENZIATA, CHE DEVASTERA' MOLTI STRATEGICI SERVIZI E SETTORI PUBBLICI E DI RILEVANZA PUBBLICA (sanità, istruzione, educazione, trasporti in primis), ROMPENDO L'UNITA' NAZIONALE (art. 5 Costituzione) E PREVEDENDO CON LA STRUMENTALIZZAZIONE DI UN FEDERALISMO EGOISTICO E NON SOLIDALE, COSTI ENORMI PER LA CITTADINANZA PER POTERSI CURARE O PER STUDIARE, SE NON FACENDO SPOSTAMENI IN REGIONI PIU' RICCHE O DOVENDO UTILIZZARE, STRUTTURE SANITARIE CONVENZIONATE O UNA MIRIADE DI SCUOLE E ISTITUZIONI ANCHEUNIVERSITARIE, PRIVATE MA "PARITARIE", rispetto alla dequalificata e on finanziamenti ridotti, offerta formativa pubblica e di massa, con fattori di rischio rilevanti di analfabetismo di ritorno o addirittura funzionale, se non alle conoscenze tecniche strettamente collegate alla perpetuazione dello sfruttamento da lavoro salariato e della subalternità culturale.

UN IMPEGNO CHE COME SINDACATI ADERENTI A USI 1912 e alla rete di ASSOCIAZIONI COME USICONS aps, non intendiamo abbandonare, anzi rilanciando l'iniziativa, rendendo le nostre conoscenze ed esperienze fruibili alla collettività, per il bene comune.

SE NON ORA, QUANDO? L'EMANCIPAZIONE SARA'OPERA DI LAVORATORI E LAVORATRICI, CON LE LORO FORZE, quindi "damose da fà" e speriamo di non farlo da soli..

UNIONE SINDACALE ITALIANA fondata nel 1912 e ricostituita
Associazione USICONS aps (accreditata al R.U.NT.S.)

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Di lavoro si muore»

Ultime notizie dell'autore «UNIONE SINDACALE ITALIANA USI»

1561