il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

L'origine della vita

L'origine della vita

(16 Agosto 2010) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Marino, Premio Moby Dick-Danko: a Palazzo Colonna, lunedì 26 alle 18.00, i vincitori!

(21 Settembre 2022)

Appuntamento alla Sala consiliare del comune di Marino, Palazzo Colonna, lunedì 26 settembre alle ore 18.00. Interverranno il presidente onorario, Vittorio Nocenzi, i presidenti di Giuria Roberto Pallocca e Marco Onofrio ideatore del Premio stesso; il presidente dell’Associazione Acab Bibliopop, Sergio Santinelli; la rappresentante dello sponsor ufficiale Danko, Daniela Capasso, e il sindaco di Marino, Stefano Cecchi.

Esito Premio letterario nazionale Moby Dick-Danko: ai finalisti e ai vincitori saranno consegnati attestati, premi e menzioni e consegnate le “borse” ai due vincitori Narrativa e Poesia. Appuntamento alla Sala consiliare del comune di Marino, Palazzo Colonna, lunedì 26 settembre alle ore 18.00. Interverranno il presidente onorario, Vittorio Nocenzi, i presidenti di Giuria Roberto Pallocca e Marco Onofrio ideatore del Premio stesso; il presidente dell’Associazione Acab Bibliopop, Sergio Santinelli; la rappresentante dello sponsor ufficiale Danko, Daniela Capasso, e il sindaco di Marino, Stefano Cecchi.

“E’ fenomenale ciò che state compiendo qui. Siete la resistenza dei nuovi partigiani della cultura. – così aveva salutato durante il suo intervento conclusivo di insediamento della giuria del Premio molti mesi fa Vittorio Nocenzi, fondatore e leader imperituro del Banco, qui in veste di Presidente onorario del Premio Moby Dick – Danko – Questa realtà, BiblioPop, che conoscevo per aver seguito qualcosa ma che non avevo toccato con mano, è qualcosa che toglie il fiato. Si avverte cosa c’è dietro di impegno, di vostra fatica autentica per non lasciare che avanzi il deserto culturale in cui tanta parte del nostro Paese, e molta parte dell’occidente è immerso. Sono qui perché, come ha mirabilmente ed efficacemente illustrato Marco Onofrio, è esatto, stringente, vero, il passaggio tra la scelta di un premio letterario con Narrativa e Poesia che già fa intravvedere fantasia al lavoro, curiosità verso il futuro. Questo unito all’opera di Melville lascia subito spazio ad un tuffo verso cammini ed esplorazioni, Di qui a Moby Dick. Moby Dick una delle nostre migliori creature musicali e poetiche che si attagliano benissimo a questo indirizzo del Premio. Vi ringrazio, davvero tutti, qualche giovane, parecchi giovani adulti e qualcuno mio quasi coetaneo, le molte donne presenti, perché mostrate una tenacia, un amore e passione per lo spirito che può salvare l’umanità, facendola fuggire dal consumismo, dall’usa e getta, dalle esteriorità senza passioni.”. E’ giusto riproporla e riflettere da dove si è partiti per comprendere come sia stato possibile questo successo, che ora non appare più come una velleità tentata, ma come una certezza concreta che si materializzerà lunedì pomeriggio a Palazzo Colonna. Come evidenziano dal Premio: “Avevamo ipotizzato di fare una cosa buona per la letteratura e la cultura. Ci ritroviamo a gestire un bel successo di partecipazione e qualità espressiva. Non solo. Pur essendo il Premio a carattere nazionale, avevamo messo in conto di pagare un dazio iniziale di attenzione locale regionale. Non è stato così: da Agrigento, a Varese, dalla Campania a Torino, un po’ tutto il nostro Paese ha recepito la piccola sfida e a centinaia hanno risposto partecipando. Giovani, adulti, donne.”. Non resta dunque che partecipare lunedì per assistere alle motivazioni che hanno fatto emergere tra i finalisti, i vincitori. Ed ascoltare nella interpretazione dell’attrice/regista Sabina Barzilai, alcuni brani delle poesie e della narrativa che si sono aggiudicati riconoscimenti e premi.

Trasmesso da Maurizio Aversa

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Culture contro»

1040