">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Se questo è un uomo

Se questo è un uomo

(11 Aprile 2012) Enzo Apicella
Monti visita la Palestina occupata, ma non dice una parola sul muro della vergogna

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

La Crociata dei Bambini. Artisti per il disarmo

Una mostra a Roma, dal 13 dicembre 2023 al 21 gennaio 2024

(8 Dicembre 2023)

La crociata dei bambini 2

L’ANPI Nazionale presenta
con il patrocinio e il sostegno del VII Municipio di Roma
La Crociata dei Bambini. Artisti per il disarmo
Da un’idea e per la cura di Roberto Gramiccia
13 dicembre 2023 ore 17.00
Villa Lazzaroni
Via Appia Nuova 522, Roma

Trentacinque artisti visivi espongono opere selezionate per manifestare contro la guerra, a favore del disarmo e per una rapida soluzione diplomatica dei conflitti in corso.
Ennio Alfani, Andrea Aquilanti, Gianfranco Basso, Valeria Cademartori, Ennio Calabria, Caterina Ciuffetelli, Angelo Colagrossi, Gianni Dessì, Paolo Di Nozzi, Stefano Di Stasio, Davide Dormino, Mariano Filippetta, Alessandra Giovannoni, Pierluigi Isola, Ernesto Lamagna, Felice Levini, H.H. Lim, Adele Lotito, Federica Luzzi, Mauro Magni, Giuseppe Modica, Luca Padroni, Roberto Pietrosanti, Salvatore Pulvirenti, Nicola Rotiroti, Pietro Ruffo, Massimo Ruiu, Giuseppe Salvatori, Stefano Salvi, Sandro Sanna, Maurizio Savini, Vincenzo Scolamiero, Normanno Soscia, Silvia Stucky, Alberto Timossi

La crociata dei bambini. Artisti per il disarmo è il titolo della grande mostra per la pace ideata e curata da Roberto Gramiccia che verrà inaugurata mercoledì 13 dicembre 2023, alle ore 17, presso la Sala Consiliare di Villa Lazzaroni (Via Appia Nuova 522).

Il titolo è ispirato alla ballata di Bertold Brecht a cui si è richiamato Vinicio Capossela nella scrittura di una recente, bellissima canzone. Un riferimento antiretorico che mira a contrapporre l’innocenza dei bambini agli orrori della guerra.

Cessare il fuoco in Ucraina come nella Striscia di Gaza e avviare trattative diplomatiche risolutive e risanatrici; questo l’imperativo a cui l’arte cerca di accordarsi per invocare, con i suoi strumenti e il proprio linguaggio, uno scenario alternativo, liberato dallo “scandalo della Storia”, per usare le parole di Elsa Morante.
L’esposizione tende a un’ampia coralità di voci, sollecitando l’unità di tutte le forze autenticamente pacifiste, laiche e cattoliche.

Alla presentazione della mostra, che si terrà nell’attiguo Teatro della Villa, interverranno, oltre al Curatore Roberto Gramiccia, il Presidente Nazionale dell’ANPI, Gianfranco Pagliarulo, l’Assessore alla Cultura del VII Municipio, Riccardo Sbordoni e l’attrice Benedetta Buccellato che leggerà testi poetici e in prosa dedicati al tema della pace.

La mostra sarà visitabile fino al 21 gennaio 2024, data in cui avrà luogo il finissage alla presenza di autorevoli personalità dell’associazionismo, della cultura e dello spettacolo.
Sarà aperta il mercoledì e il sabato dalle ore 16 alle ore 19 e la domenica dalle ore 11 alle ore 13.


Ufficio stampa della mostra
Ginevra Amadio
ginevraamadio@yahoo.it
ginevraamadio@gmail.com


Ufficio stampa ANPI

Andrea Liparoto
ufficiostampa@anpi.it

2218