il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Akropolis

Akropolis

(13 Febbraio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Certificazione negativa per il biennio economico Agenzie Fiscali: vergogna!!!!!

(11 Maggio 2006)

Come avevamo già preannunciato nel precedente comunicato, la probabile certificazione negativa della Corte dei Conti per il rinnovo del biennio economico dei lavoratori fiscali è divenuta triste realtà, ed i 29 mesi di scadenza del contratto sono destinati ad allungarsi ulteriormente.

La Corte dei Conti dopo aver bloccato il rinnovo del Contratto delle Autonomie locali e del Parastato, non dà il lasciapassare neanche per il contratto delle Agenzie Fiscali!

La corresponsione dei miseri aumenti frutto dell’ accordo del 27/01/06 (biennio economico 2004/5) e dei relativi arretrati si allunga a data da destinarsi: al ritardo con cui è stata sottoscritta la preintesa si aggiunge adesso l’incredibile ritardo nella certificazione del contratto.
CGIL, CISL, UIL piangono lacrime di coccodrillo ed invitano il Governo ad assumere le iniziative necessarie per la stipula definitiva del biennio economico 2004/2005.

Alcune considerazioni sono necessarie:
- la corresponsione degli aumenti e degli arretrati subirà a questo punto un ulteriore ritardo;
- i ritardi nella corresponsione degli aumenti sono diventati cronici e sistematici e segnano di fatto la fine del meccanismo della contrattazione;
- mentre ancora attendiamo i soldi del precedente biennio, è già scaduto da 5 mesi il termine per il rinnovo del contratto collettivo nazionale: cioè il contratto dei lavoratori finanziari è scaduto due volte!

I sindacati concertativi sono corresponsabili quanto amministrazione e governo di questo sfacelo: non basta abbaiare per le inadempienze del governo se poi si sottoscrivono accordi vergognosi che distruggono il potere d’acquisto dei salari ed indeboliscono le possibilità contrattuali dei lavoratori.

Tutto questo non lascia presagire nulla di buono per il futuro:occorre mettere in campo un movimento di lavoratori che contrasti e batta le politiche suicide attuate in questi anni da CGIL, CISL e UIL.

RIMANDIAMO AL MITTENTE L’ENNESIMA TRUFFA AI DANNI DEI LAVORATORI!
Organizzati dal basso con i COBAS !

COBAS Pubblico Impiego
Finanze e Agenzie Fiscali
aderente alla Confederazione COBAS

6627