il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Sciopero

Sciopero

(28 Agosto 2011) Enzo Apicella
6 settembre sciopero generale

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Organizziamo lo sciopero generale contro l’accordo truffa sui rinnovi contrattuali del pubblico impiego

Si apre per tutti i lavoratori una nuova stagione di lotta e di nuovi impegni

(31 Maggio 2007)

SI RESTITUISCANO LE TESSERE DI CGIL-CISL-UIL E DI FALSI SINDACATI AUTONOMI

CGIL-CISL-UIL HANNO DEFINITIVAMENTE SVENDUTO LA PARTITA CONTRATTUALE DEL PUBBLICO IMPIEGO


L'accordo siglato il 29 maggio 2007 dai sindacati confederali peggiora ancora di più quello già siglato il 6 aprile 2007. In queste settimane si è sviluppata tra sindacati confederali e governo una squallida e provocatoria sceneggiata che è servita a gettare fumo negli occhi ai lavoratori e a peggiorare ancora di più i contenuti dell'accordo quadro firmato. Il tutto è stato accompagnato dalla patetica farsa della minaccia dello sciopero generale proclamato 3 volte e mai realizzato. Vediamo quali sono i punti essenziali di questa pre-intesa quadro:

1) AUMENTO MEDIO PREVISTO DI 101 euro a partire dal febbraio 2007. Però GLI AUMENTI NON VERRANNO EROGATI PRIMA DEL 2008 perché nell’accordo si legge “…il governo si impegna a stanziare i fondi nella prossima legge finanziaria…”. Al netto diventa 65 euro medi per i ministeriali, per gli altri comparti sarà ancora meno viste le esperienze delle precedenti tornate contrattuali. Questo aumento è misero, insufficiente e non copre neppure il 48% dell'inflazione reale. CIO' SIGNIFICA CHE IL NOSTRO SALARIO REALE E' DIMINUITO, NON AVENDO NEPPURE RECUPERATO l'inflazione reale sul biennio 2006-2007.

2) NON E' PREVISTO NESSUN AUMENTO REALE PER IL 2006. Infatti si ipotizza l'erogazione in busta paga di un "adeguamento" di 7,53 euro lordi mensili per tutte le categorie. UNA VERA PROVOCAZIONE! Si tratta dell'applicazione di un " meccanismo" contenuto nell'accordo quadro del 1993, mai applicato fino ad ora, che prevede l'erogazione di una cifra riparatoria in caso di ritardato rinnovo contrattuale. Ma CGIL-CISL-UIL si dimenticano di dire che tale adeguamento non deve essere necessariamente sostitutivo dell'eventuale aumento contrattuale. DI FATTO SI PERDONO 13 MESI DI AUMENTI CONTRATTUALI,COMUNQUE INSUFFICIENTI!

3) SALTA IL RINNOVO CONTRATTUALE BIENNALE. Infatti dal 2008 la durata dei contratti sarà di 3 anni, seppur in via" sperimentale". Ma si può prevedere con quasi certezza che la modifica strutturale dei contratti che parte dal pubblico impiego, non solo sarà resa definitiva, ma sarà estesa anche alle altre categorie di lavoratori. ANCHE QUI CI TROVIAMO DI FRONTE AD UNA GRAVE PROVOCAZIONE. DI FATTO SI RISCHIA DI SOTTRARRE UN ANNO DI INCREMENTO SALARIALE ALLE RETRIBUZIONI!

RESPINGIAMO NEI FATTI QUESTA ENNESIMA TRUFFA-ACCORDO

RESTITUIAMO LE TESSERE DI CGIL-CISL-UIL

ORGANIZZIAMOCI PER COSTRUIRE UNA MOBILITAZIONE PERMANENTE CHE SFOCI
IN UNO SCIOPERO GENERALE ENTRO UN BREVE PERIODO PER NON PERMETTERE QUESTO ENNESIMO SCEMPIO E PER BLOCCARE LA CONTRORIFOMA DELLE PENSIONI

ADERITE AL NOSTRO SINDACATO AL-COBAS CUB


Milano, 31 maggio 2007

A.L. Cobas-CUB Regione Lombardia
http://alcobasregione.blogspot.com

6599