il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

La scelta è tua

La scelta è tua

(4 Aprile 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(La tolleranza zero)

DIRITTI DEI LAVORATORI

UN CRIMINE CONTRO L'UMANITA'

(11 Giugno 2018)

Chiudere i porti del nostro paese alle imbarcazioni che traggono in salvo le vittime di naufragi, le vittime di schiavitù, le vittime di guerre e fame, di dittature e disastri ambientali, non è un crimine contro l'umanita'?
Rifiutarsi di accogliere persone estremamente bisognose di aiuto, rifiutarsi di soccorrere le vittime di violenze inaudite, non è un crimine contro l'umanità? E non configura il reato di omissione di soccorso?
Questo crimine il governo dell'estrema destra razzista e golpista lo sta commettendo oggi, sotto gli occhi di tutti.
E del resto i caporioni dell'estrema destra razzista e golpista lo avevano ripetutamente annunciato, finanche nel loro programma di governo, che avevano intenzione di instaurare un regime di persecuzioni razziste: ora anche chi non voleva vedere lo vede.
*
Cessi immediatamente questo orrore, cessi immediatamente questa infamia.
L'Italia soccorra ed accolga le persone in pericolo, come vuole la morale e il diritto, come prevede la legge vigente.
L'Italia torni alla legalità, alla civiltà, all'umanità.
Il governo violatore dei diritti umani sia costretto alle immediate dimissioni dall'unanime riprovazione, dall'unanime sdegno del popolo italiano.
Nessuna persona decente vuole essere complice di chi commette persecuzioni razziste; nessuna persona decente vuole essere complice di chi si macchia del delitto di omissione di soccorso.
I governanti fautori delle persecuzioni razziste, i governanti fautori del delitto di omissione di soccorso, i governanti fautori di crimini contro l'umanità, siano tratti in giudizio e siano condannati ai sensi di legge per i crimini loro.
*
Con la forza della verità, con la scelta della nonviolenza, insorga il popolo italiano per salvare tante vite umane in pericolo.
Con la forza della verità, con la scelta della nonviolenza, insorga il popolo italiano in difesa della legalità che salva le vite.
Con la forza della verità, con la scelta della nonviolenza, insorga il popolo italiano in difesa della Costituzione repubblicana, della democrazia, dello stato di diritto, della civiltà, dei diritti umani di tutti gli esseri umani.
Con la forza della verità, con la scelta della nonviolenza, insorga il popolo italiano contro il regime delle persecuzioni razziste, contro l'anomico governo che si macchia del delitto di omissione di soccorso, contro il golpe bianco dell'estrema destra razzista.
Salvare le vite è il primo dovere.
Soccorrere, accogliere, assistere ogni persona bisognosa di aiuto.
Ogni vittima ha il volto di Abele.

Viterbo, 11 giugno 2018

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «La tolleranza zero»

Ultime notizie dell'autore «"Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo»

1812