il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Un altro fondo è possibile

Un altro fondo è possibile

(17 Settembre 2010) Enzo Apicella
Continua la crisi del Partito Democratico

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

DIRITTI DEI LAVORATORI

Dove va il centrosinistra?

(387 notizie dal 28 Novembre 2002 al 26 Febbraio 2018 - pagina 1 di 20)

Liberi e Uguali... agli altri?

La lista Liberi e Uguali si presenta come “la sinistra” rediviva. Curioso. Il suo candidato di punta, Pietro Grasso, è un corpo estraneo alla storia della sinistra. I suoi gruppi dirigenti (D'Alema, Bersani...) sono gli stessi che sciolsero il principale partito della sinistra, il PCI, per legittimare la propria corsa al governo agli occhi del capitale finanziario. I governi di...

(26 Febbraio 2018)

Partito Comunista dei Lavoratori

+Europa, meno sinistra

Un grande equivoco serpeggia fra i moderati di centrosinistra. Orfani di un vero partito socialdemocratico e ostili al Pd renziano, molti elettori sono tentati di ripiegare su +Europa, la lista di Emma Bonino coalizzata ai dem. Una scelta a cui arrivano per esclusione: non votano LeU perché lo ritengono troppo estremista o perché temono di avvantaggiare la destra ed escludono il Movimento...

(14 Febbraio 2018)

Antonio Rei - altrenotizie

Manovre di screditati socialdemocratici

Si avvicinano le elezioni e il sottobosco socialdemocratico ex PD entra in fibrillazione. L’operazione centrale è quella portata avanti con il progetto che vede raccolto – attorno al nome “spendibile” di Grasso - il vecchio gruppo dirigente PD (MPD, i civatiani di Possibile), Sinistra Italiana, ex vendoliani, ex pisapiani e altri “sottocespugli”. Guardano...

(15 Gennaio 2018)

Da Scintilla n. 85 – gennaio 2018

Acerbo (Prc): «D’Alema come Pisapia propone un PD 2.0. Quello che ha aperto la strada a Renzi»

«D’Alema – dichiara Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea – propone un PD 2.0 con rilancio del maggioritario e coalizione col PD dopo elezioni: una fotocopia di Pisapia ma più combattiva. Un nuovo centrosinistra che somiglia al vecchio che per milioni di italiani significa privatizzazioni, “scordatevi il posto...

(27 Maggio 2017)

Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europe

La scissione del PD e i movimenti a sinistra

La scissione del Partito Democratico è il fatto nuovo dello scenario politico. Si tratta di fare una prima valutazione delle ragioni, della natura, delle ricadute politiche di questo evento sia sul versante della situazione politica sia sul versante della geografia della sinistra politica. In attesa di un quadro più definito che consenta i necessari approfondimenti. La scissione del...

(3 Marzo 2017)

Partito Comunista dei Lavoratori

Nomine nelle partecipate del Comune: dove sono la competenza e la meritocrazia tanto amate dal Sindaco?

Nomine nelle partecipate del Comune: dove sono la competenza e la meritocrazia tanto amate dal Sindaco? Apprendiamo della nomina dell'ex consigliere comunale Passerelli a capo della Sepi. Dopo la nomina di Cerri in Pisamo, un altro ex consigliere comunale e dirigente del Pd viene scelto per guidare una partecipata dal Comune. Non si tratta di questione personali ma la nomina di queste due figure...

(21 Agosto 2016)

delegati-e rsu e lavoratori indipendenti Pisa

A Palermo "L'altra Europa"... con gli sgomberi e le privatizzazioni della giunta Orlando-PRC

Giunta Orlando - PRC: il fallimento del "buon governo" contro i lavoratori e i disoccupati

La sentenza del TAR del 6/4/16 dimostra il fallimento dei 4 anni di giunta Orlando. Una giunta che si è contraddistinta per gli sgomberi dei senzatetto, per l'operazione di svendita immobiliare del centro storico, nella lotta contro gli artisti di strada e le "bancarelle"abusive, per la pressione fiscale contro la piccola borghesia, per attaccare i COBAS trasporti che giustamente s'oppongono...

(22 Aprile 2016)

Giacomo Di Leo, coordinatore regionale del Partito Comunista dei Lavoratori -Sicilia

NON VOTATE PER IL PD, IN OGNI CASO E OVUNQUE

Nel 1953 quella che fu allora chiamata legge elettorale truffa non scattò perché la Democrazia Cristiana ed i suoi alleati non raggiunsero il quorum richiesto del 50%+1 dei voti validi. Quella che doveva essere un’alleanza al centro in grado di acchiappare consenso in tutte le direzioni perse invece voti ad ampio raggio, alla sua sinistra prima di tutto, ma anche alla sua destra....

(20 Maggio 2015)

Giorgio Cremaschi - Ross@

IL PD ASSOLUTISTA CACCIA I DISSIDENTI

Mentre il Mediterraneo esplode rivelando tutta la drammaticità di una tragedia umanitaria senza precedenti causata dalle scelte scellerate delle Potenze occidentali e in Grecia si stanno consumando l’ultimo atto di un altro dramma sociale senza precedenti in Italia il PD dimostra, ancora una volta, come la definizione di svolta autoritaria e di formazione di un Regime sia tutt’altro...

(21 Aprile 2015)

Franco Astengo

Le contraddizioni del Pd sandonatese alla vigilia del 25 aprile

I media mainstream ci raccontano di un’Italia che cresce, in uscita dalla crisi grazie soprattutto alle riforme di un governo bipolare e strabico, mai veramente eletto, guidato da Renzi e votate da tutto il Pd, che osa furbescamente definirsi partito di sinistra. E' strana questa "crescita" che si consolida contemporaneamente all'impoverimento del sistema industriale; è indiscutibile...

(15 Aprile 2015)

Alberto D'Andrea- Marina Alfier PCd'I- Comunisti Italiani Veneto Orientale

Pisa - Assessorato alla cultura e bandi pubblici: dalla padella SEL alla brace PD

I rappresentanti di SEL in consiglio comunale e l’ex assessore alla cultura Danti si stracciano le vesti per il taglio del 50% sul fondo destinato al prossimo bando per le attività culturali, dimenticandosi di dire che la decurtazione del “nuovo” Assessore alla Cultura Ferrante riporta la cifra esattamente al budget impiegato nel bando precedente, quando il gerente era Danti...

(2 Aprile 2015)

Il Direttivo del circolo agorà di Pisa

PD: PARTITO DANNOSO E DEFORMAZIONI CLIENTELARI

PD; “Partito dannoso , deformazioni clientelari”: questa la definizione fornita dall’ex-ministro Fabrizio Barca in una sua relazione inviata al commissario romano del Partito, Matteo Orfini (che ne è anche Presidente) in relazione ai fatti accaduti con la vicenda di “Roma Capitale” e il pieno coinvolgimento in essa proprio di esponenti del partito di maggioranza...

(20 Marzo 2015)

Franco Astengo

LIGURIA: LA SINISTRA "FUGGITIVA" (ORMAI DA DIECI ANNI)

Nella seduta del Consiglio Regionale della Liguria svoltasi ieri 17 Febbraio è successo che è stato approvato un provvedimento che regala ai primari della sanità ligure la possibilità di svolgere il loro lavoro anche fuori dalle mura ospedaliere, in cliniche e strutture private. Davvero un grosso regalo a questa categoria: come sottolineano oggi tutti i commentatori e...

(18 Febbraio 2015)

Franco Astengo

Denunce per l'"assedio": ci scrive il capogruppo di Sel al 14° Municipio

A seguito del nostro articolo, ripreso da molti siti web, sulla vicenda delle denunce arrivate in seguito all’iniziativa politica dello scorso 20 Novembre in Via Battistini, ci perviene una nota del capogruppo di Sel al 14° Municipio, Fabrizio Modoni. Come già avvenuto qualche settimana fa per una lettera dell’ Assessore dello stesso Municipio Alessio Cecera, non abbiamo la...

(17 Febbraio 2015)

Il Collettivo Redazionale di InformationGuerrilla

BROGLI E MALVERSAZIONI NELLE PRIMARIE DEL PD LIGURE

Il Comitato dei Garanti del PD Ligure ha annullato per irregolarità varie il voto delle primarie di domenica scorsa in 13 sezioni elettorali, sparpagliate per tutto l’arco della Regione: hanno votato persone che non ne avevano diritto, alcuni hanno fotografato la scheda votata per dimostrare la loro “fedeltà” e via discorrendo. I dirigenti regionali di quel Partito...

(17 Gennaio 2015)

Franco Astengo

PRIMARIE PD LIGURIA: RAPPRESENTATIVITA’ E DEGENERAZIONE

Un mare di polemiche e un possibile invalidamento del voto (con interesse della Procura) sono i fatti che stanno contrassegnando l’immediato post-primarie del PD in Liguria, in coda a una lunga stagione di veleni che hanno alimentato davvero, in questo caso, la più genuina anti-politica. E’ il caso, prima di tutto, di fare chiarezza su di un punto: considerato il risalto che i mezzi...

(12 Gennaio 2015)

Franco Astengo

IL PD PRIMA TI GETTA PER LA STRADA E POI TI REGALA LE COPERTE

IL PD PRIMA TI GETTA PER LA STRADA E POI TI REGALA LE COPERTE

Dire che il PD orobico ha la faccia tosta, viene proprio naturale, ma è inadeguato perché non rende l'effettiva gravità della provocazione lanciata a tutti i cittadini che stanno pagando caro le scelte politiche imposte proprio da questo partito. Il PD governa la città di Bergamo ed è a capo di uno dei governi più antipopolari e reazionari di tutta la storia...

(28 Dicembre 2014)

USB Bergamo

IL DESOLANTE SPETTACOLO DEL DEGRADO DELL’AGIRE POLITICO: LE PRIMARIE DEL PD IN LIGURIA

L’esito di dieci anni di governo del PD alla Regione Liguria può ben essere sintetizzato in due passaggi: quello riguardante il disastro del territorio, verificatosi in tutti gli angoli della Regione ,da Levante a Ponente, a seguito delle piogge di Ottobre-Novembre e dall’esplosione dello scandalo CARIGE, vero esempio della gestione di un potere frammischiato tra finanza, politica,...

(20 Dicembre 2014)

Franco Astengo

SOROS A GUARDIA DELLA POLITICA ESTERA DEL PD

Quello che è stato definito lo "sfacelo secondo Matteo" ha segnato un'ulteriore tappa con il declassamento del debito italiano da parte dell'agenzia di rating "Standard&Poors". Avrebbe potuto essere l'occasione per segnalare l'inattendibilità delle agenzie di rating e la loro funzionalità a pratiche illegali di aggiotaggio. Il governo Renzi ha accolto invece la retrocessione...

(11 Dicembre 2014)

Comidad

L'astensionismo figlio della Bolognina

Renzi fa un manifesto postdemocratico quando afferma che quello che conta è il potere conquistato dal PD in quattro regioni durante il suo regno e non la quantità di votanti che considera secondaria. Con queste parole dettate certo anche dalla necessità di fare il tosto difronte al fallimento della politica italiana ed al suo rigetto da parte della popolazione si cela una verità...

(25 Novembre 2014)

Pietro Ancona

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

357033