il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Gaza

Gaza

(5 Aprile 2013) Enzo Apicella
Dopo una tregua lunga quasi cinque mesi, la notte scorsa l'aviazione israeliana ha nuovamente bombardato la Striscia di Gaza

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Palestina occupata)

Grande manifestazione a Gaza

(16 Dicembre 2007)

Una folla di centinaia di migliaia di persone ha gremito questo pomeriggio le strade di Gaza e piazza al-Khatiba, per celebrare il 20° anniversario della nascita di Hamas. Il "Movimento di resistenza islamica" fu fondato il 14 dicembre del 1987.

Ai sostenitori di Hamas si sono uniti quelli del Jihad islamico, del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina e dei Comitati di Resistenza popolare, con i loro leader.

Ismail Haniyah, primo ministro del governo della Striscia di Gaza, ha affermato che "l'una via per liberare la Palestina è attraverso la resistenza continua". "Questa folla - ha aggiunto - mostra come essa confidi in Dio e aderisca ai principi nazionali, dicendo no al riconoscimento di Israele. Coloro che lavorano con onestà e integrità, a livello politico, aumentano la propria popolarità. Questi sono Hamas".

Un altro leader di Hamas, Usama al-Mazini, ha sottolineato come la disponibilità a un dialogo con Fatah non può essere condizionata da vincoli pregiudiziali e ha chiesto al presidente Mahmoud Abbas di rispondere a questa offerta.

A gennaio dell'anno scorso, Hamas ha vinto le elezioni legislative, le prime democratiche degli ultimi anni, ottenendo voti da musulmani e cristiani.

Due mesi dopo, a marzo del 2006, a governo formato, Hamas ha iniziato a subire un boicottaggio internazionale fortissimo, che, da giugno, data della presa di potere sulla Striscia e dell'espulsione dell'ala golpista e corrotta di Fatah, sta stringendo in una morsa soffocante un milione e mezzo di cittadini.

15-12-2007 Gaza

Infopal

2343