il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Bell'Italia amate sponde

Bell'Italia amate sponde

(16 Maggio 2009) Enzo Apicella
L'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ha reiterato al ministro dell’Interno, Roberto Maroni, la richiesta di porre fine alla prassi del respingimento di migranti dalla Libia.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(La tolleranza zero)

Lettera dalla famiglia di Abdul Guibre

(20 Settembre 2008)

In questi giorni per noi molto difficili stiamo ricevendo la solidarietà e l’affetto di tante persone. Per noi questa vicinanza è molto importante perché ci aiuta a superare il dolore per un fatto inspiegabile, ci dà coraggio e non ci fa sentire soli. Per questo ringraziamo tutti.

Sabato 20 settembre ci sarà a Milano una manifestazione per Abdul, a cui parteciperanno tanti amici e alcune personalità importanti che hanno chiesto alle persone di buona volontà di alzare la voce, per dire che quello che è successo non deve più accadere, per dire no al razzismo, per non dimenticare.

Purtroppo non riusciamo a capire perché i giornali e le televisioni, dopo aver detto molte cose non vere sull’accaduto, ora non parlano di questa importante iniziativa per Abdul. Non capiamo perché dopo aver parlato male per troppo tempo degli stranieri, facendo crescere un clima di odio e intolleranza, di fronte ad un fatto così grave e alla reazione di così tante persone, non venga data un’informazione adeguata.

Per questo chiediamo a chi vuole la pace, la giustizia, l’eguaglianza e la convivenza civile, a chi vuole avere delle informazioni vere e corrette, di far sapere a tutti che sabato 20 settembre, alle 14.30 a Porta Venezia, saremo in tanti a chiedere che non succeda più un fatto così grave e a dire “No al razzismo!”.

Cernusco s/N, 19.09.2008

Famiglia Guibre

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «La tolleranza zero»

4425