il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Scuola

Scuola

(13 Settembre 2010) Enzo Apicella
La scuola dopo la controriforma Gelmini

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Il Contratto delle Telecomunicazioni e’ in fase di rinnovo.

Lettera alla Segreteria Nazionale SLC CGIL

(14 Settembre 2009)

E’ tra i primi ad essere rinnovato dopo la sottoscrizione dello sciagurato accordo separato siglato mesi fa da Cisl, Uil, Ugl, Confindustria e Governo. I lavoratori, in oltre 3 milioni e 600 mila, a quell’accordo hanno detto NO insieme alla Cgil.

Come delegati delle TLC ci aspettiamo, coerentemente con quanto fatto e sottoscritto in questi mesi dalla nostra Organizzazione Sindacale, che i ragionamenti in seno alla trattativa e l’eventuale sottoscrizione di un rinnovo contrattuale confermino in pieno la posizione di lavoratori e Cgil.

Chiediamo alla segreteria nazionale Slc Cgil di ribadire, come gia’ dichiarato in un recente comunicato ufficiale, la propria ferma opposizione a qualunque tentativo, da parte di Asstel, di far approdare all'interno del tavolo di trattativa le linee guida del sopracitato modello, rimandando al mittente ogni relativo riferimento a tale impostazione.

La Slc-Cgil, la Segreteria nazionale e la delegazione trattante al tavolo del rinnovo contrattuale, in coerenza e rispetto per la storia Cgil, le sue lotte del passato e le posizioni recenti, rimanga fermamente dalla parte dei lavoratori, senza ammiccamenti e avvicinamenti a posizioni dannose per il mondo del lavoro; riapra, se sara’ necessario, un periodo di vero conflitto sociale, per la difesa dell`interesse generale di tutti lavoratori, contro la riduzione e il taglio di diritti e salari, per la difesa della nostra storia sindacale e culturale.

Americola Daniele Rsu Slc Cgil Vodafone Bologna Cc
Barretta Maurizio Rsu Slc Cgil Vodafone Napoli
Bertinetti Fabio Rsu Slc Cgil Vodafone Roma
Bonfandelli Fabio Rsu Slc Cgil Vodafone Triveneto
Borroni Alessandro Rsu Slc Cgil Vodafone Bologna Cc
Briccarello Francesco Rsu Slc Cgil Vodafone Milano
Caiffa Giuseppe Rsu Slc Cgil Vodafone Bologna Rete
Calore Daniela Rsu Slc Cgil Vodafone Triveneto
Cornero Paolo Rsu Slc Cgil Vodafone Genova
D’Addario Mirco Rsu Slc Cgil Vodafone Pescara
D’Onofrio Alfonsina Rsu Slc Cgil Vodafone Ivrea
De Lise Francesco Rsu Slc Cgil Vodafone Napoli
Esposito Fabio Rsu Slc Cgil Vodafone Napoli
Giovannini Claudia Rsu Slc Cgil Vodafone Bologna Rete
Granato Antonio Rsu Slc Cgil Vodafone Napoli
Imbriani Vittorio Rsu Slc Cgil Vodafone Triveneto
Jerse Teresa Rsu Slc Cgil Vodafone Ivrea
Macchi Fabio Rsu Slc Cgil Vodafone Pisa
Maddalo Marco Rsu Slc Cgil Vodafone Milano
Manara Patrizia Rsu Slc Cgil Vodafone Milano
Metello Mariateresa Rsu Slc Cgil Vodafone Triveneto
Milani Alessandra Rsu Slc Cgil Vodafone Triveneto
Paglieri Giorgio Rsu Slc Cgil Vodafone Bologna Cc
Paura Corrado Rsu Slc Cgil Vodafone Napoli
Perrillo Valentina Rsu Slc Cgil Vodafone Napoli
Roncacci Francesca Rsu Slc Cgil Vodafone Roma
Russo Maria Rosaria Rsu Slc Cgil Vodafone Napoli
Sciarpelletti Federico Rsu Slc Cgil Vodafone Roma
Stompanato Gaetano Rsu Slc Cgil Vodafone Napoli
Vezzosi Silvia Rsu Slc Cgil Vodafone Pisa
Viglione Luciano Rsu Slc Cgil Vodafone Bologna Rete

Commenti (1)

Piattaforma Telecom

Sono dipendente di Telecom Italia di Taranto, la Cgil ha presentato una piattaforma insieme alla Uil. Questa cosa mostra una forte incoerenza della Cgil che in campo nazionale non firma ,bene ha fatto,l'accordo separato e poi alle assemblee si presenta con piattaforme insieme alla Uil. Ho partecipato e ho invitato altri lavoratori a votare al referendum indetto dalla Cgil per tutti i lavoratori, il risultato mostra che c’è stata una certa partecipazione a non voler accettare questa riforma della contrattazione,ma non basta, questa nuova forma di riduzione del salario va rigettata con forza altrimenti è una partita persa.
A livello di coerenza sull'accordo separato del 22 gen.2009 e le norme applicative del 15 aprile del 2009 la Uil si è mostrata non in contraddizione con gli accordi che ha firmato.
La Cgil non avendo firmato l'accordo separato non deve presentare piattaforme come quelle della Telecom dove subordina l'intera piattaforma alle nuove regole della contrattazione anche se insieme alla Uil. Occorre organizzare mobilitazioni per fronteggiare questo regime di complicità tra Governo,Confindustria e sindacati Cisl,Uil e Ugl . Auspico che la Cgil insieme ad altri sindacati di base possano insieme con il seguito dei lavoratori unire le forze e bloccare questi tentativi di far pagare la crisi ai soli lavoratori.

(14 Settembre 2009)

angelo miccoli

angelo.miccoli3@tin.it

15212