il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Il nuovo ordine mondiale è guerra)

Guantanamo si trasferisce in Illinois

(18 Dicembre 2009)

Per potere dare una qualche giustificazione alle loro guerre predatorie infinite, gli Usa si sono inventati il terrorismo islamico, AlQaeda, Bin Laden, l'attacco alle Torri Gemelle. Per dare fisicità e consistenza a questa invenzione avevano bisogno di fare dei prigionieri, di condurli in un posto inaccessibile a tutto il mondo, di sdradicarli dalle loro patrie e dalle loro famiglie che non hanno mai più rivisto, di torturarli tutti i giorni con le più spaventose, allucinanti torture, per estorcere loro confessioni o per acquisire notizie relative ai combattenti che nei loro Paesi di battono contro gli Usa ed i loro vili e servizievoli alleati. Tutto coperto dal segreto più impenetrabile. Tutti in zona franca dalle convenzioni e dalle leggi internazionali che tutelano i diritti umani e dei prigionieri di guerra.

Per otto anni tante persone, non sappiamo nè sapremo mai con esattezza quante, sono state detenute e continuano ad esserlo. Non risulta che nessuna di loro si sia dichiarata colpevole. Se qualcuno lo ha fatto bisogna comprendere che le confessioni estorte sotto tortura non hanno alcuna validità.

Oggi Obama, il Presidente Nero Wasp, realizza un altro progetto di Bush: il trasferimento dei prigionieri dei prigionieri di Guantanamo in una prigione dell'Illinois. Il dibattito civile ed umanitario che si è aperto nei massmedia occidentali è singolare, straordinario per cinismo, crudeltà ed indifferenza dei diritti. Si discute dei benefici economici che i prigionieri porteranno allo Stato dello Illinois Qualcuno quantifica in circa un miliardo di dollari ogni quattro anni e nella creazione di lavoro per circa tremila persone da occupare ai servizi della base. Insomma, gli americani dopo essersi inventate le guerre più sanguinarie ed assurde per creare ricchezza ed occupazione all'industria militare , ora si inventano anche i prigionieri da tenere sotto chiave soltanto perchè procurano convenienza economica. Perchè la popolazione dell'Illinois dovrebbe voler la liberazione dei carcerati se questi le tornano utili? Insomma, la guerra ed i trattamenti disumani di segregazione di tanti innocenti conquistano un consenso di massa nella convenienza dei tremila lavoratori della Nuova Guantanamo delle loro famiglie e di quanti vivono0 indirettamente dal reddito che scaturisce dalle torture di tante persone.

E' terribile che i prigionieri di Guantanamo non abbiano nome. Non si sa niente di loro e delle loro disgraziate vite. Ci hanno fatto vedere la foto, una brutta foto di una persona quasi scamiciata ritratta per esaltarne la bruttezza, autoaccusatasi di avere organizzato (sic!!) l'attacco alle Torri Gemelle. Il Ministro della Giustizia e lo stesso Obama si sono affrettati a dichiarare che chiederanno la pena di morte. Non abbiamo mai sentito la voce di questo prigioniero. Non sappiamo in quali condizioni si svolgerà il processo se sarà civile o militare. Non sappiamo niente ed è difficile che sapremo mai niente.

L'Occidente che contesta il mancato rispetto dei diritti umani alla Cina, alla Russia, alla Birmania, all'Iran ed in genere a tutti coloro che vorrebbe sottomettere, si guarda bene dal chiedere notizie dei prigionieri di Guantanamo. Semmai, se qualcuno di loro, liberato dopo anni di sofferenze, viene liberato e non può nè deve rientrare a casa per ordine degli USA, si discute all'infinito se accettarlo o no come se si trattasse di Hitler o del Mostro di Londra!!

L'ONU pare che non abbia niente da dire su questo indecente scandalo dell'Impero! E' sollecito soltanto quanto gli americani hanno interesse a mettere in difficoltà o destabilizzare una nazione di cui non tollerano l'autonomia. Gli USA non sono mai stati processati per l'uccisione di Mossadeq, di Allende, di Sadam Hussein, per la morte in prigione di Milosevic, per il colpo di Stato contro Zelaja in Honduras etc...etc... Ma con protervia continuano ad accusare l'Iran di essere illiberale e di volere la bomba atomica senza naturalmente chiedere ad Israele di rinunziare al suo arsenale nucleare pericoloso per tutte le nazioni del Vicino Oriente.

Ora che le persone senza voce, senza nome, senza diritti sono in prigione in Illinois vedremo se qualcuno dentro gli USA o altrove solleverà la richiesta di una inchiesta internazionale e si porrà il problema della durata delle carcerazioni decise da autorità militari e dai servizi segreti.

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

Ultime notizie dell'autore «Pietro Ancona - segretario generale CGIL sicilia in pensione»

4242