il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Zuccotti Park

Zuccotti Park

(16 Novembre 2011) Enzo Apicella
New York. Il sindaco Bloomberg ordina: via da Wall Street. Sgomberato Zuccotti Park. 200 arresti

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Sostegno dei cobas agli scioperi nel Carrefour ma critiche alla piattaforma dei confederali

(3 Gennaio 2010)

Nelle settimane scorse è partito un confronto tra Cgil Cisl uil e Carrefour per siglare un nuovo contratto aziendale ma ben pochi lavoratori erano a conoscenza dei contenuti della proposta sindacale. Del resto che cosa dobbiamo aspettarci da chi continua a mentire sul lavoro domenicale sancito nel contratto nazionale 2008 (siglato solo da Cisl e Uil) e poi accettato dalla Filcams,nel 2009 con il patto del lavoro nel commercio, patto dove si prevede solo un formale passaggio in contrattazione aziendale (e badate che nella maggioranza dei casi questa contrattazione non esiste nel commercio) ma nessun impedimento alle aziende sulle domeniche lavorative obbligatorie.

Ci viene detto che esistevano margini per firmare questa intesa e la mancata firma è da attribuire alla arroganza padronale (ma perchè solo noi la chiamiamo con il suo vero nome?) di Carrefour Italia . Ma allora quali sono i veri obiettivi di Carrefour?

Far pagare la crisi dei consumi al personale sospendendo il premio per i prossimi due anni. Cgil, Cisl Uil propongono invece un anno di sospensione e l'apertura di un confronto sul salario aziendale.

Ma chi aveva autorizzato Cgil Cisl Uil a proporre a Carrefour la sospensione di un anno di premio e a trattare un accordo economicamente svantaggioso,quando tutti gli scioperi fatti in questi mesi avevano come base la difesa del nostro salario?

Carrefour vuole eliminare ogni maggiorazione oraria vantaggiosa sia essa per il periodo natalizio che per altre feste. E' evidente che qualunque condizione di miglior favore per le lavoratrici è un costo che l'azienda non intende sostenere e cosi' arriva la pretesa di Carrefour di cancellare accordi territoriali per ottenere la massima flessibilità (di mansione, oraria, part time, domenicale)
Nel frattempo i profitti dell'azienda crescono. mentre il nostro salario perde potere di acquisto e le nostre condizioni di lavoro peggiorano ogni giorno e con esse la qualità della nostra stessa vita.

Non è cambiato l'atteggiamento di Carrefour in questi mesi , mentre invece si è fin troppo ammorbidito quello di Cgil Cisl Uil. Cosa vuol dire infatti " Disponibilità a ridurre le condizioni di pagamento della maggiorazione del 230% su base annua derivate da contrattazione precedente in alcune strutture"?

I Cobas sosterranno gli scioperi delle prossime settimane ma fin da ora mettono in guardia le lavoratrici e i lavoratori del Carrefour a non sottoscrivere la piattaforma di Cgil Cisl Uil che sancisce una perdita economica e salariale. Bisogna invece stabilire dei punti fermi per arrestare la flessibilità e senza troppe concessioni economiche a Carrefour Italia, concessioni che invece troviamo nella piattaforma presentata da Cgil cisl uil.

Cobas lavoro privato

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Contratto Commercio»

Ultime notizie dell'autore «Confederazione Cobas»

9015