il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Banka Banga

Banka Banga

(27 Ottobre 2011) Enzo Apicella
La borghesia imperialista europea decide di salvare la banche... con i soldi degli operai

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Contro il governo Monti. Contro il governo della BCE

Per costruire l'opposizione al governo della banche

(11 Dicembre 2011)

Il governo “tecnico” con la sua manovra del 4 dicembre sferra una feroce aggressione contro i ceti popolari, le lavoratrici e i lavoratori.

Viene distrutto il sistema pensionistico, si obbligano i lavoratori e le lavoratrici anziane a restare al lavoro 1-2-3 anni in più, per arrivare più tardi a pensioni più basse.

I pensionati vengono lasciati indifesi nei confronti di un’inflazione che tende a crescere (è già al 3,5%).
I giovani (che vengono spudoratamente presentati come i beneficiari della manovra) troveranno sempre più i posti di lavoro occupati da anziani a cui è vietato andare in pensione.

Vengono aumentate le tasse che colpiscono lavoratori e redditi medio bassi (l’IVA, le addizionali Irpef locali, le accise sulla benzina, l’ICI sulla prima casa, i ticket sanitari.

Vengono ulteriormente tagliati i finanziamenti alle regioni e agli enti locali (- 5 miliardi) mettendo a rischio tutti i servizi pubblici (dalla sanità ai trasporti).

E presto arriverà la riforma del mercato del lavoro, con la promessa cancellazione dell’articolo 18...

Nel frattempo i ricchi non vengono toccati, anzi, una parte delle risorse tagliate ai ceti popolari andrà a coprire gli sgravi fiscali per le aziende, consentendo ai padroni più lauti profitti.

Il ceto politico si autotutela, conservando tutti i suoi grassi privilegi.

Sottraendo diecine e diecine di miliardi al reddito dei cittadini, inoltre, la somma delle manovre di Tremonti e di Monti aggraverà la recessione già in atto facendo perdere altre centinaia di migliaia di posti di lavoro.

C'è chi dice NO
Mobilitamoci nei posti di lavoro e nel territorio
Il debito non è nostro, noi siamo in credito


Tutti a Roma il 17 dicembre
ore 10,00 - Teatro Tenda di via Giorgio Perlasca 59

Assemblea nazionale del Comitato No Debito
per costruire l'opposizione al governo della banche

scarica il volantino in formato pdf

Comitato No Debito

Contro Monti

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Appuntamenti sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

Ultime notizie dell'autore «NOI NO debito»

6098