il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Il dilemma dei generali

Il dilemma dei generali

(23 Giugno 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Egitto: i copti lanciano il partito 'Fratelli Cristiani'

(5 Luglio 2012)

Un gruppo di attivisti copti ha fondato in Egitto una nuova formazione politica di ispirazione religiosa che si chiama 'Fratelli Cristiani'. Secondo quanto annuncia la tv satellitare 'al-Arabiya' dietro questa iniziativa c'e' il noto avvocato copto Mamdouh Nakhla, direttore del Centro per i Diritti Umani 'al-Kalima' del Cairo, e Michel Fahmi. Obiettivo del nuovo partito é sfidare sul piano politico i 'Fratelli Musulmani', il movimento politico uscito egemone dalla caduta del regime di Mubarak. Spiega infatti Fahmi che "si tratta di un'idea nata nel 2005 quando avevamo notato il rafforzamento dei gruppi religiosi nel paese. Abbiamo però deciso di realizzarla ora dopo aver visto che Muhammad Mursi é diventato primo presidente non militare dell'Egitto. Nulla ci impedisce di formare un partito confessionale e legato ad una componente della società - sottolinea - Vogliamo fare da contraltare al progetto politico dei Fratelli Musulmani".
Tra i fondatori del gruppo compare anche l'attivista egiziano Amir Ayad, il quale parlando al sito 'al-Youm al-Sabaa' ha affermato che "il fatto che il Paese sia guidato dai Fratelli Musulmani ci ha spinto a mettere in pratica il nostro progetto. Abbiamo sposato il loro pensiero che é quello di poter arrivare al potere senza la violenza. Abbiamo degli obiettivi che sono politici e sociali. Faremo un monitoraggio di tutti gli episodi di discriminazione nei confronti dei cristiani in Egitto e lotteremo contro la violenza religiosa attraverso tutti i modi consentiti dalla legge".
Favorevoli alla creazione di questo nuovo partito cristiano si sono detti i dirigenti del Fronte salafita egiziano. In particolare secondo il suo portavoce, Khaled Said, "é giusto che i copti abbiano fondato una loro organizzazione politica che come i Fratelli Musulmani intende rispettare la legge".

Redazione Contropiano

3913