il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Thatcher

Thatcher

(9 Aprile 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

PISA, LE PRIVATIZZAZIONI ESTIVE DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE ( E DEI SUOI SILENTI UFFICI)

(3 Agosto 2014)

palazzogambac

C'era un tempo in cui i lavori di facchinaggio, traslochi per conto del Comune erano realizzati da personale interno, anzi nel corso degli anni questi operai sono stati utilizzati da Giudici di Pace, Tribunale, Procura , Ps e cc per traslochi di mobili e faldoni.
Operai comunali che hanno fatto risparmiare migliaia di soldi alle amministrazioni pubbliche, eppure si va verso la gestione esterna del servizio (non prima di avere affossato la squadra operaia privandola di uomini, mezzi e strumenti e riducendola a mero supporto delle manifestazioni storiche o presunte tali).
Chiediamo:era giusto utilizzare fino ad oggi operai comunali per altre amministrazioni dello stato nel ruolo di facchini? E in caso affermativo possiamo quantificarne i benefici e conoscere gli estremi di legge che consentivano questo utilizzo?
Nei giorni scorsi , la direzione finanze e tributi ha messo a gara per 50 mila euro il servizio di facchinaggio dopo avere preso atto che il Comune non era nelle condizioni di effettuare questo servizio e al fine di evitare nel corso degli anni il moltiplicarsi di gare. L'importo di 50 mila euro (in due anni) è solo indicativo, quale sara' allora il reale costo di questo servizio esternalizzato ?
Il personale comunale non viene messo nelle condizioni di essere competitivo, non viene formato, il numero degli operai è insufficiente, gli strumenti a loro disposizione inesistenti, perfino la riparazione di un camion conosce tempi biblici (ci chiediamo se lo stesso trattamento viene riservato alla macchina del sindaco), i sorveglianti vanno nei cantieri a piedi o con il loro mezzo personale
In questo modo si fa passare come inevitabile la privatizzazione affossando prima i servizi comunali e poi ricorrendo alle gare in economia, il tutto per cifre che nel corso degli anni poi subiscono alcuni ritocchi
Al resto ci pensano le continue variazioni di bilancio, lo strumento con cui si rende impossibile a un lavoratore o cittadino che sia
la comprensione di quanto realmente spenda il comune e di quali siano invece i benefici per la cittadinanza tutta
E' questa la trasparenza di cui parla l'amministrazione comunale presentando il piano anticorruzione?
Quali interessi si celano dietro al partito unico delle privatizzazioni e degli affidamenti diretti a Palazzo Gambacorti?

cobas pubblico impiego pisa

6791