il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Primo Maggio

Primo Maggio

(1 Maggio 2009) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Diritti sindacali)

DEMOCRAZIA NEI LUOGHI DI LAVORO (Note operative della CUB per delegati e lavoratori)

(2 Ottobre 2014)

demoluogh

REPORT RIUNIONE - Venerdì 19 settembre si è svolta a Milano presso la sede della CUB una riunione operativa con alcuni legali impegnati sul tema della democrazia nei luoghi di lavoro e della rappresentanza sindacale.


La CUB sul piano sindacale ha avviato da tempo una compagna per la democrazia nei luoghi di lavoro “tutti elettori e tutti eleggibili” basata sull'elezione diretta dei rappresentanti dei lavoratori senza i vincoli antidemocratici e repressivi introdotti nel tempo dai vari accordi di cui l'ultimo prodotto è quello del 10 gennaio.
La Cub propone in concreto che:
tutti i lavoratori sono liberi di candidarsi, tutti devono essere eleggibili. I lavoratori devono poter scegliere chi meglio può rappresentare le loro aspettative e obiettivi colmando così la crisi di rappresentanza sindacale di questi ultimi tempi e ristabilendo un rapporto vero tra elettori ed eletti.
La Cub ritiene che tale progetto debba essere sostenuto sul piano legale utilizzando la sentenza della Corte Costituzionale del luglio 2013 e il potere di nomina delle Rsa.
Obiettivo della riunione è quello di condividere i risultati della prima causa vinta presso il tribunale di Busto Arsizio, di costruire un pool di legali che operino in modo coordinato sia tra di loro sia con la CUB, per continuare questa campagna sul piano legale in modo efficace, allargando e consolidando i risultati.

Si è deciso di:
1. Raccogliere i dati delle RSA nominate nelle Province e riconosciute dalle aziende.
2. Effettuare in tutte le situazioni possibili l’elezione dei rappresentanti dei lavoratori e di conseguenza la nomina delle RSA.
3. Censire le aziende in cui ci sono le condizioni per fare la causa (dopo avere costruito un percorso, adeguato al contesto, che porti all’elezione delle RSA.
4. Invio alla segreteria Nazionale di tutti gli accordi e le convocazioni che sono utili a testimoniare la rappresentatività, (per via telematica) al fine dell'art. 28 legge 300.
5. Approfondire la possibilità di intervenire sul Pubblico Impiego a partire da Enti Locali e Aziende Sanitarie seguendo il percorso delineato nel privato per eleggere i rappresentanti dei lavoratori e delle lavoratrici.
6. Gestire centralmente tutto il percorso delle cause. Per la CUB vengono confermati Antonio Ferrari e Walter Montagnoli che attiveranno un organismo rappresentativo di tutti i territori e si occuperanno per la CUB dell’argomento mettendo a disposizione della organizzazione tutte le informazioni necessarie (evitando improvvisazioni) a contrastare il monopolio sulla Rappresentanza di CGIL, CISL, UIL e per garantire la libertà dei lavoratori e delle lavoratrici di eleggere direttamente i propri rappresentanti.

Milano 29.09.2014

CUB - Confederazione Unitaria di Base

6818