il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Premiata Stireria Italia

Premiata Stireria Italia

(7 Settembre 2011) Enzo Apicella
L'articolo 8 della manovra "anti-crisi" permette al padronato di licenziare anche senza giusta causa

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • DALLA TORNATA ELETTORALE DEL 20/21 SETTEMBRE UTILI INDICAZIONI PER LA BORGHESIA
    Corsa contro il tempo per l'instaurazione di un "governo forte"
    (23 Settembre 2020)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Capitale e lavoro)

    Chi colpisce il diritto di sciopero colpisce la democrazia. Il 5 Luglio a Roma Fiaccole di Libertà

    (30 Giugno 2017)

    di nuovo usb

    Come ci difendiamo dai tagli dei servizi e dalle privatizzazioni? Che armi ci restano per tutelare i nostri diritti di lavoratori e di cittadini, se il governo insieme a Cgil, Cisl e Uil si schierano contro il diritto di sciopero e aizzano gli utenti contro i lavoratori?

    Mentre le “riforme” per smantellare i servizi pubblici a favore dei profitti dei privati vanno avanti, la mancanza di investimenti nelle aziende pubbliche da parte del governo, delle regioni e dei comuni sta portando al collasso le città. Il blocco delle assunzioni da anni, la malagestione dei dirigenti aziendali, l'assenza di interventi a garanzia della sicurezza e la salute dei dipendenti e dei cittadini, sono le vere cause delle carenze dei servizi. In questa direzione si sono mossi i continui scioperi nelle categorie, volti a denunciare le cause e le responsabilità del decadimento dei servizi pubblici. In questo clima di abbandono dello Stato come risponde la politica? Impedendo ai lavoratori e ai cittadini di manifestare il loro dissenso, interdicendo il diritto costituzionale dello sciopero e mettendo in campo campagne mediatiche contro i lavoratori, fino a mettere in discussione anche il diritto a riunirsi in assemblea sui posti di lavoro.

    Sanno bene che l'unione fa la forza! Per questo il 6 luglio i lavoratori del trasporto pubblico locale risponderanno a questo ennesimo tentativo di imbavagliamento scioperando nel pieno rispetto della Costituzione italiana e delle regole, quest'ultime già fortemente limitanti. I nemici della democrazia proveranno ancora ad esaltare i disagi dei cittadini per nascondere le ragioni dei lavoratori. Proveranno di nuovo a metterci gli uni contro gli altri.

    La Federazione di Roma dell'Unione Sindacale di Base promuove la manifestazione Fiaccole di libertà per la difesa del diritto di sciopero e per sostenere le lotte di tutti i lavoratori e dei cittadini, a salvaguardia dei servizi pubblici e dei beni comuni.


    5 luglio piazza del Gesù ore 21.00

    manifestazione

    davanti la sede della Commissione di Garanzia sugli scioperi

    Usb Federazione di Roma

    2940