il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Mockba

Mockba

(9 Agosto 2013) Enzo Apicella
Obama annulla il vertice con Putin dopo la concessione di asilo a Snowden da parte della Russia

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Imperialismo e guerra)

SITI WEB
(Il nuovo ordine mondiale è guerra)

BASTA con il genocidio nello Yemen

(17 Settembre 2018)

BASTA con l’esportazione di bombe fuorilegge verso l’Arabia Saudita.

MERCOLEDI’ 19 SETTEMBRE

A PARTIRE DALLE ORE 11

PRESIDIO E CONFERENZA STAMPA DAVANTI ALL’AMBASCIATA SAUDITA A ROMA (via G. B. Pergolesi n. 9)

Da quattro anni la coalizione a guida saudita continua a bombardare il martoriato Yemen.

Quattro anni che la popolazione civile subisce bombardamenti, che bambini, donne e persone anziane vengono dilaniate da bombe esportate anche dall’Italia, prodotte nello stabilimento di Domusnovas in Sardegna dalla RWM, filiale che fa capo alla Holding tedesca Rheinmetall.

Questi bombardamenti costituiscono un crimine contro l’umanità, per questo motivo presentiamo esposto-denuncia alla Corte Penale Internazionale. Inoltre, l’esportazione di armamenti verso paesi in guerra è in contrasto con la norma riguardante il controllo dell’esportazione dei materiali di armamento (Legge 185 del 1990).

Ci siamo rivolti al Presidente del Consiglio dei Ministri, della Camera, del Senato e al Ministro per i Rapporti col Parlamento e la Democrazia Diretta, affinché venga rispettata questa legge e si ponga fine all’esportazione di armi verso l’Arabia Saudita.

BASTA CON I BOMBARDAMENTI!

BASTA CON L'ESPORTAZIONE DI ARMI!


Diciamo basta alla produzione di ordigni, il Lavoro deve servire per vivere e non per dare morte.

NOI NON SAREMO COMPLICI !

Invieremo una delegazione sarda a Roma davanti all’Ambasciata saudita il giorno mercoledì 19 settembre alle ore 11.00 in Via G. B. Pergolesi n. 9 per rompere questo assordante silenzio generale.

comunichiamo anche che nel prosieguo dell'impegno contro la produzione di armamenti in Sardegna, il giorno 29 settembre è previsto un presidio-dibattito davanti alla fabbrica di bombe di Domusnovas.

Tutte le associazioni, comitati e persone che ripudiano la guerra, contro lo sterminio di popolazioni civili per mezzo di bombe prodotte in Sardegna e in dispregio di una legge dello stato sono invitati a partecipare.

Cagliari 12.09.2018

Sardegna Pulita, Cagliari Social Forum, COBAS SCUOLA Sardegna, USB Sardegna

2928