il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

La nipote

La nipote

(18 Gennaio 2011) Enzo Apicella
Dopo la nipote 24 enne di Mubarak.... di chi sarà nipote questa?

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Stato e istituzioni)

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

MARINO. INAUGURAZIONE BIBLIOPOP CON MOSTRA LUCIGNANO

(30 Settembre 2018)

Il pittore napoletano, trasferitosi prima a Roma ed ora a Marino, sarà l'artista che accompagnerà l'inaugurazione della sede presso la ex chiesetta sconsacrata di S. Maria delle Mole (marino).

bibliopop inaugurazione

MARINO/S.MARIA DELLE MOLE. BIBLIOPOP OSPITA LA PRIMA PERSONALE DEL PITTORE “ANTISISTEMA” ANTONIO LUCIGNANO: il “NonFinito”.


In occasione della inaugurazione della nuova sede di BiblioPop, la biblioteca popolare di S. Maria delle Mole dedicata a “Giselda Rosati”, Acab è riuscita ad avere disponibile la prima personale del pittore Antonio Lucignano. Uno dei “nuovi cittadini” del territorio marinese/castellano proveniente da Roma ed originario della Campania. Ora, qui lavora e vive con la propria famiglia.
“Antonio Lucignano nasce a Napoli nel 1980, ma dal luglio del 2017 vive a Frattocchie. Si avvicina alla pittura molto tardi, interessandosi in particolare all’Espressionismo (sia figurativo che astratto), e sviluppa la tematica del “NonFinito”, interpretata in chiave sociale. In pratica, Lucignano denuncia la frenesia della modernità, fatta di traffico e corse da casa all’ufficio e ritorno. Poco tempo da dedicare alla fruizione dell’arte e della cultura, pochissimo da dedicare alla creazione di opere e gesti d’arte. Per questo decide di lasciare i suoi quadri volutamente “non finiti”: il colore non copre mai interamente la tela, le figure sono prive di particolari (occhi, bocca, naso, mani, ecc…), perché il capitalismo non consente alle persone di “perdere tempo” con i particolari. Bisogna correre, produrre, essere competitivi. L’artista non può dedicarsi alla tela in maniera compiuta e il cittadino non può godere completamente di un’opera d’arte. Tutto deve essere fatto in poco tempo, impressionando ed “espressionando” con poche pennellate e pochi colori.”
Lo stesso appuntamento della inaugurazione, le ore 17.00 di sabato 6 ottobre, è quello che aprirà la mostra del “NonFinito”.

Inviato da Maurizio Aversa

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Culture contro»

2695