il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Libia

Libia

(24 Febbraio 2011) Enzo Apicella
Libia: rivolta di popolo o guerra per il petrolio?

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Senza casa mai più!)

BLOCCATO UNO SFRATTO DI UNA MAMMA CON TRE FIGLI, ORA RISPOSTE STRUTTURALI

(27 Ottobre 2021)

bloccato sfratto roma 2

La solidarietà dei cittadini e delle forze sociali ha evitato l’esecuzione di uno sfratto nei confronti di una donna con tre figli, di cui uno minorenne gravemente malato, per il quale era stata concessa la forza pubblica.
Dopo oltre due ore di trattative, grazie all’intervento dei sindacati Unione Inquilini, SICET e SUNIA, di un rappresentante della Caritas, della consigliera municipale Emanuela Ammarata e dei nuovi consiglieri Comunali Yuri Trombetti e Alessandro Luparelli, l’Ufficiale Giudiziario ha rinviato lo sfratto al 30 novembre per dare la possibilità al Comune di trovare una sistemazione adeguata alla famiglia.
I consiglieri presenti hanno dato la loro disponibilità a sollecitare gli Uffici competenti, dicendosi fiduciosi di trovare una soluzione.
Quanto accaduto oggi dimostra che le criticità rappresentate al Prefetto nel corso dell’ultimo incontro svolto, relativamente alla necessità di una comunicazione all’inquilino con ampio preavviso (almeno 2 mesi) sull’esecuzione dello sfratto e il coinvolgimento dei servizi sociali, sono il vero impedimento alla possibilità di garantire il passaggio di casa in casa.
Il risultato ottenuto oggi deve divenire una prassi per tutti gli sfratti che ogni giorno vengono eseguiti, il Comune non può più delegare a nessuno la gestione di soluzioni alternative per tutte le famiglie con reddito basso, per non incrementare il già ingestibile numero dei senza fissa dimora e generare nuove emarginazioni.
Chiediamo alla Prefettura la riconvocazione del tavolo, con la presenza di tutti i soggetti coinvolti, affinché i soggetti istituzionali preposti diano riscontro alla nostra richiesta di garantire il passaggio di casa in casa, condizione necessaria per porre in essere una fluida esecuzione dei provvedimenti di rilascio degli alloggi.
Le risorse ci sono, adesso bisogna trovare la volontà di risolvere il problema delle famiglie

SICET, SUNIA E UNIONE INQUILINI

3358