il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Un bel di' vedremo

Un bel di' vedremo

(16 Dicembre 2010) Enzo Apicella
In tutta l'Europa cresce la protesta contro il capitalismo della crisi

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • Sviluppi e compiti
    (17 Ottobre 2019)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Capitale e lavoro)

    Getronics-Eutelia. Non firmate accordi senza il consenso dei lavoratori

    Un duro comunicato degli iscritti di base di cgil, cisl, uil

    (31 Maggio 2006)

    I SINDACATI NAZIONALI SI APPRESTANO A SOTTOSCRIVERE DOMANI ALL'ASSOLOMBARDA UN PIANO DI RISTRUTTURAZIONE REDATTO DALLA GETRONICS ED EUTELIA CHE PREVEDONO ESUBERI E TRASFERIMENTI

    GETRONICS WORKERS
    www.collettivolavoratorigetronics.blogspot.com

    ALLE OO.SS. NAZIONALI
    BASTA !


    I lavoratori Getronics dicono basta al perbenismo che le organizzazioni sindacali sembrano voler continuare ad attuare rispetto ad una situazione ormai da tempo divenuta insostenibile.

    L’altro Ieri si è tenuta l’assemblea dei lavoratori durante la quale le OO.SS. Territoriali e Regionali ci hanno illuminato circa le prossime azioni :
    • incontro in Assolombarda
    • ripresa del tavolo di discussione al Ministero
    • ripresa dei contatti con le rappresentanze istituzionali regionali.

    Passi che sembrano cadenzati da una tranquillità inconsueta, come se avessimo tutto il tempo a disposizione per operare come sempre abbiamo fatto : nella onestà e correttezza etica dei comportamenti e delle relazioni.

    SVEGLIA !!! E’ arrivata l’ora di abbandonare i canoni del buon senso del padre di famiglia e la buona comunicazione e dichiarare l’inizio di una agitazione lunga e faticosa.

    Non possiamo rimanere in questo limbo assistendo inermi allo svuotamento di tutti i riferimenti Getronics, al blocco delle procedure interne, alla subdola violenza psicologica inferta dai nuovi venuti che girano per gli uffici studiando già piani di riorganizzazione delle scrivanie, alle richieste fatte a nostri colleghi di verificare statisticamente l’occupazione delle scrivanie !

    E tutto ciò senza che nessuno dei nostri riferimenti aziendali possa/voglia dirci cosa sta succedendo.

    Non vogliamo essere prevenuti di fronte ai nuovi venuti, chiediamo tuttavia correttezza etica professionale e che ci sia la volontà di capire realmente chi siamo.

    Al momento i presupposti non offrono questi segnali.

    Questo dovrebbe essere già sufficiente per le delegazioni sindacali che domani saranno presenti in Assolombarda, dove si assisterà all’enunciato di quanto già fatto da altri, per dire NO.

    NO ALLO SFASCIO DI UNA GRANDE AZIENDA EREDE DELL’OLIVETTI !
    SI ALLE GARANZIE, SI ALLA DIFESA DELLA DIGNITA’ DEI LAVORATORI.
    SI ALLA CORRETTEZZA ETICA PROFESSIONALE !

    Chiediamo ai 3 Nazionali di FIM, FIOM e UILM di dare ascolto alla voce di chi sta in trincea, di interrompere questo stato di latitanza (la mancata proclamazione dello sciopero in occasione della manifestazione ad Amsterdam ne è un esempio) e di essere presenti nelle sedi sul territorio nazionale per organizzare insieme ai lavoratori una forte e continua agitazione. Basta con le decisioni prese senza il consenso dei lavoratori e di chi più da vicino li rappresenta.

    E’ necessario un coordinamento dell’azione di lotta che ci veda tutti presenti a Roma, al Ministero, affinchè le istituzioni riprendano velocemente in mano la questione, convochino la vecchia e la nuova guardia ed insieme a noi pretendano chiarezza sulle garanzie per la difesa dei nostri posti di lavoro e di un settore che DEVE essere di interesse di tutto il Paese.

    Non è più sufficiente una lettera di invito al Ministero nella speranzosa attesa di una convocazione che avverrà chissà quando, forse quando è troppo tardi !

    Per questi motivi già oggi proclamiamo 2 ore di sciopero per recarci tutti presso le sedi della FIM, FIOM e UILM Territoriale per dare massima fiducia, attraverso la nostra presenza fisica, al Sindacato. Quello con la “S” maiuscola, quello che – siamo certi – domani in Assolombarda, NON FIRMERA’ NULLA senza prima consultare i lavoratori ! Quello che SA che la VOLONTA’ dei lavoratori è quella che bisogna RISPETTARE e quello che SA che i DIRITTI DEI LAVORATORI SONO QUELLI CHE BISOGNA TUTELARE, SEMPRE E COMUNQUE !
    GETRONICS WORKERS
    www.collettivolavoratorigetronics.blogspot.com

    lavoratori getronics iscritti a Fio, Fim, Uilm

    13820