il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

ILVA

ILVA

(4 Agosto 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Il saccheggio del territorio)

San Donà: a proposito di devastazione del territorio...

(15 Maggio 2007)

In Consiglio Comunale a San Donà la maggioranza di centrodestra guidata dal Sindaco Zaccariotto, ha ratificato la variante al Piano Regolatore Generale e quindi il cambio di destinazione, dell’area ex Iutificio, da artigianale a residenziale. PER FARE CHE COSA?

Un complesso abitativo di oltre 4000 metri cubi e di probabili 800 abitazioni (progetto non ancora noto), nella frazione di Mussetta che, negli ultimi 10 anni ha visto una espansione enorme, senza che vi sia stata o vi sia preventivata una rete di servizi qualificati e necessari.

Con questa variante una ulteriore colata di cemento si espanderà fino alla golena del fiume, in una zona, da sempre considerata a rischio idrogeologico. Poiché nulla avviene per CASO è inevitabile chiedersi a CHI SERVE TUTTO QUESTO? Di certo non ai cittadini di Mussetta che già soffrono di sovraffollamento e carenza di infrastrutture; di certo non alla città di San Donà che non sembra proprio essere in astinenza di abitazioni, visto l’invenduto che il mercato del mattone evidenzia.

Dunque, ancora una volta, servirà esclusivamente a quei privati, a quelle imprese, a quelle “cordate imprenditoriali” che sono riuscite a mettere le mani su quei 4000 metri cubi e trarranno profitti enormi che finiranno nelle tasche dei soliti “pochi”.

E’ un film già visto! Ma questa volta c’è un fatto nuovo: a questa ,che noi chiamiamo volgarmente simulazione di speculazione edilizia, ha contribuito con una trasversalità preoccupante, il voto del Consiglio Provinciale di Venezia, la cui maggioranza NON è di centrodestra, come quella di San Donà.

Dunque c’è qualcosa che non torna. Noi che siamo minoranza di opposizione al centrodestra sandonatese vorremmo proprio capire perché il “governo amico” della Provincia ha favorito questa operazione e ci piacerebbe pure che vi fosse una SPIEGAZIONE PUBBLICA da parte di quei rappresentanti che noi di SINISTRA con il nostro voto abbiamo contribuito ad eleggere.

Che il centrodestra abbia una vocazione naturale per le logiche privatistiche e speculative lo sappiamo da sempre ma che il centrosinistra si lanci in IMITAZIONI di questo tipo francamente ci disturba un po’ e vorremmo vederci chiaro.

Per quanto ci riguarda, noi, che ribadiamo siamo a SINISTRA, siamo TOTALMENTE DISTANTI da tutto questo.

GRUPPO CONSIGLIARE PROSPETTIVA COMUNISTA SANDONA’

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Il saccheggio del territorio»

Ultime notizie dell'autore «Collettivo B.Brecht del Veneto Orientale»

6520