il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Italia unita

Italia unita

(17 Marzo 2011) Enzo Apicella
150° anniversario della costituzione del Regno d'Italia. Cosa c'è da festeggiare?

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

IL FIORE DEL RIFIUTO

solidarietà al Sud ribelle

(26 Novembre 2002)

“Il fiore del rifiuto sboccia multiforme tra le macerie maleodoranti dei territori colonizzati dal sistema del capitale. Occorrerà averne cura, saperlo coltivare con pazienza e passione, affinché la barbarie della comunità illusoria – che è sempre catena concreta – sia spezzata e cancellata nel cammino che conduce alle comunità reali.”
(Osservatorio meridionale su lavoro e lotte sociali)

Una violenza inaudita si è esercitata storicamente contro il SUD, contro i suoi territori e le sue popolazioni: dalla colonizzazione sabauda allo sfruttamento intensivo del capitale. Feroce repressione militare e poliziesca di tutte le rivolte contadine tese a combattere la rendita parassitaria e la schiavitù della proprietà; complicità del potere politico ed ecclesiale con la mafia per garantire il controllo del territorio e la perpetuazione dell’ordine padronale; immigrazione coatta per sfuggire alla fame di milioni di persone; devastazione dell’ambiente tramite l’insediamento di siti produttivi che hanno e continuano ad avvelenare i territori ( e chi ci lavora) dall’ILVA di Taranto a Bagnoli, dalle serre di Vittoria a Gioia Tauro, dall’ENICHEM di Crotone alla CELLULOSA Calabra; dal controllo mafioso/padronale dell’acqua al lavoro nero legalizzato, per arrivare alle deroghe ai minimi salariali, fino a 2/3 inferiori a quelli nazionali, appoggiate, quando non volute, dai sindacati confederali.

Ribellarsi all’ingiustizia è un atto umano, molto umano, e noi rivendichiamo fino in fondo questa umanità e pertanto saremo sempre al fianco di tutti i SUD RIBELLI del mondo.

Chi, oggi, lotta nel Sud lo fa con grande coraggio e con grandi difficoltà, ma, dunque, con grande determinazione e grande coscienza e non potrà essere un bislacco quanto pretestuoso teorema giudiziario a fermare l’onda montante di un movimento, portatore di valori infiniti, quali la giustizia sociale, la pace e la solidarietà. E’ vero, se lo sbocciare dei fiori annuncia l’arrivo della primavera, lo strappare i fiori non può fermare la primavera.

Il Margaritu -simbolo delle lotte dei contadini meridionali- continua a crescere nei nostri territori, unendo le lotte del passato a quelle del presente e del futuro.

LIBERARE TUTTI

CONFEDERAZIONE COBAS
cobas@email.it

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «15-11-2002: libere tutte, liberi tutti!»

Ultime notizie dell'autore «Confederazione Cobas»

7813