il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

F35

F35

(7 Gennaio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Imperialismo e guerra)

SITI WEB
(No basi, no guerre)

DIRITTI DEI LAVORATORI

No basi, no guerre

Fuori la Nato dall'Italia - Fuori l'Italia dalla Nato

(495 notizie dal 14 Febbraio 2003 al 23 Ottobre 2014 - pagina 7 di 25)

No Dal Molin: una esperienza negativa e una sconfitta da cui imparare a cura della Rete Disarmiamoli

No Dal Molin : una esperienza negativa ed una sconfitta da cui imparare per le future mobilitazioni contro la militarizzazione dei territori e la guerra Nell'articolo di Giulio Todescan sul numero di Carta del 3/9 settembre 2010, che illustra l'organizzazione del quarto anno del festival autogestito del presidio permanente No Dal Molin, ci sono due passaggi in rilievo che evidenziano i risultati...

(23 Settembre 2010)

Rete Disarmiamoli

La grande truffa dei Global Hawk di Sigonella

Il ministro La Russa non vede, non sente, non parla. Un Global Hawk, il micidiale aereo senza pilota di nuovissima generazione dell’US Air Force, fa bella mostra di sé nella base aereonavale di Sigonella, ma governo e forze armate italiane preferiscono trincerarsi dietro il “no comment”, glissando gli interrogativi di piloti civili e associazioni No War preoccupati per le...

(21 Settembre 2010)

Antonio Mazzeo

Sigonella ospita il primo Global Hawk delle forze armate USA

La notte del 16 settembre, nella base aeronavale di Sigonella è atterrato il primo dei 5 velivoli senza pilota UAV "Global Hawk" RQ-4B dell'US Air Force previsti nell'isola nell'ambito di un accordo top secret stipulato tra Italia e Stati Uniti nell'aprile del 2008. Alla vigilia dell'arrivo del micidiale aereo-spia, le autorità preposte alla sicurezza dei voli avevano emesso il NOTAM...

(18 Settembre 2010)

Antonio Mazzeo

Il mistero dell'Hub militare di Pisa Manlio Dinucci

Sull'Hub nazionale delle forze armate all'aeroporto militare di Pisa «al momento non c'é alcuna decisione presa»: lo ha dichiarato Ignazio La Russa in visita ufficiale nella città, precisando che «di questo ancora non parlo perché voglio avere prima tutti i dettagli della vicenda; solo in un secondo momento affronterò la questione in una conferenza stampa...

(18 Settembre 2010)

www.contropiano.org

Hub militare e camp Darby. Un “onore” per il Sindaco di Pisa, un onere per le popolazioni

L’area vasta Pisa/Livorno territorio a vocazione militare? Noi diciamo di NO.

Le prime informazioni sulla costruzione all’aeroporto militare Dall’Oro di Pisa della più grande base aerea italiana sono state pubblicate dalla stampa locale in piena estate. Il 3 agosto il portavoce della 46esima Brigata aerea, maggiore Giorgio Mattia, annuncia per maggio 2011 l'inizio dei lavori all'interno della base. L’obiettivo è di rendere operativo l’Hub...

(11 Settembre 2010)

Il Comitato per lo smantellamento e la riconversione a scopi esclusivamente civili della base USA di camp Darby

Pisa. HUB militare: fuori i progetti!

L'aereoporto militare di Pisa diventerà l'Hub nazionale delle forze armate, la sola base aerea da cui transiteranno i reparti inviati nelle «missioni internazionali». La notizia è arrivata in piena estate, ma non ci risulta che sia mai stata discussa in alcuna istanza istituzionale, comunale o regionale. Anche il nostro territorio è dunque oggetto di progetti e decisioni...

(11 Settembre 2010)

CONFEDERAZIONE COBAS PISA

"militare per tre settimane"

“Militare per tre settimane”. Gentile redazione Sembra uno spot vacanziero quello che va in onda in tivù con la pubblicità, tra la nutella e il pannolino. A promuoverlo è il ministro dell’Interno Maroni, il leghista che s’infuria se qualcuno dice che Sarkozj è più bravo di lui a cacciare i Rom. Lo spot recita così: “Vivi le forze...

(5 Settembre 2010)

www.operaicontro.it

Un hub della guerra? Il sindaco: un «onore»

Lunedì 16 Agosto 2010 09:15 L'ampliamento dell'aeroporto (militare) di Pisa Il fatto che Pisa diventerà il «punto di riferimento per tutte le forze armate» dirette in missioni internazionali «non può che essere un onore per la nostra città»: lo ha dichiarato il sindaco Marco Filippeschi (Pd), ufficializzando l'entusiastico appoggio della sua amministrazione...

(16 Agosto 2010)

www.campoantimperialista.it

A Pisa l'Hub della guerra Manlio Dinucci

A Pisa l'Hub della guerra Manlio Dinucci L'aeroporto militare di Pisa diventerà l'Hub nazionale delle forze armate, ossia l'unica base aerea da cui transiteranno tutti i reparti inviati nelle diverse «missioni internazionali»: lo ha annunciato il portavoce della 46a Brigata aerea, maggiore Giorgio Mattia. I lavori inizieranno il prossimo maggio e, entro il 2013, l'Hub diventerà...

(4 Agosto 2010)

www.contropiano.org

Scuole di guerra per l'azienda Italia

Il ritorno delle salme dei due militari italiani uccisi in Afghanistan ci ricorda quanto sia attuale il tema della guerra per l'agenda politica del nostro paese

Il ritorno delle salme dei due militari italiani uccisi in Afghanistan ci ricorda quanto sia attuale il tema della guerra per l'agenda politica del nostro paese, quotidianamente distratto dal balletto osceno di una classe politica in piena fase di decomposizione. Le accelerazioni dell'esecutivo di destra nelle politiche militariste sono relegate oramai in trafiletti dei grandi quotidiani nazionali:...

(3 Agosto 2010)

www.contropiano.org

 

Anche in:

Report della giornata del 17/07/10 a Novara contro le spese militari e la guerra a cura della Rete nazionale Disarmiamoli

Report della giornata del 17/07/10 a Novara contro le spese militari e la guerra a cura della Rete nazionale Disarmiamoli Sabato sera si è conclusa la giornata promossa dall'Assemblea Permanente NO F-35, che si è tenuta nel salone del circolo Banditi di Isarno a Novara con la presenza di realtà organizzate del Piemonte, della Lombardia, della Liguria e della Toscana. Il dibattito...

(23 Luglio 2010)

www.contropiano.org

Le invisibili, e in costante aumento, spese militari italiane

e poi tagliano le spese sociali

E' da un anno che il Ministro La Russa sta provando a far passare un nuovo modello di difesa. Ma l'ultimo oggetto del contendere è il pensionamento di 10 mila militari e di circa 6000 civili impiegati nel Ministero, una diminuzione delle spese solo di facciata che serve invece a accrescere i fondi destinati alle missioni all'estero e alle truppe di elites dell'esercito italiano (oltre a coprire...

(6 Luglio 2010)

Confederazione Cobas - Pisa

Dal Molin: finito tutto a taralluci e vino? di Raniero Germano *

Dal Molin: finito tutto a taralluci e vino? di Raniero Germano * Gli Usa sono arci contenti perché la loro base, loro, la avranno, contento pure Variati che ha ottenuto il suo parco e la sua tangenziale, contenti pure quelli dell'ex movimento No dal Molin che persa la guerra si accontentano di questa vittoria di Pirro. Il movimento No Dal Molin era sorto per impedire la costruzione della...

(2 Luglio 2010)

www.contropiano.org

L’inquinamento elettromagnetico della base USA di Niscemi

È una delle installazioni militari meno note in Italia ma è certamente tra quelle più pericolose dal punto di vista ambientale. Operativa dal 1991, la Naval Radio Transmitter Facility – NRTF di Niscemi (Caltanissetta) assicura le telecomunicazioni della Marina militare degli Stati Uniti d’America a livello planetario; inoltre, è destinata ad ospitare uno dei...

(17 Giugno 2010)

Antonio Mazzeo

Sciogliamo Finmeccanica - 22 giugno manifestazione a Roma

Armi, fascisti, servizi segreti, corruzione = Finmeccanica: il peggio del peggio del nostro paese.

Un’altra potente e maledetta cricca è venuta alla luce nei giorni scorsi dalle indagini delle procure di Roma, Napoli, Milano su Finmeccanica, la holding industrial - militare italiana, numero tre al mondo per giro di affari e fatturato, controllata dallo Stato. Associazione a delinquere, riciclaggio, corruzione, evasione fiscale, fondi neri: queste le ipotesi di reato in cui sono coinvolti...

(15 Giugno 2010)

Rete nazionale Disarmiamoli

Niscemi sotto la spada di Damocle del MUOS

Tenta di superare il lungo empasse il movimento di cittadini e associazioni che si battono contro l’installazione a Niscemi (Caltanissetta) del terminale terrestre del sistema di telecomunicazioni satellitari MUOS delle forze armate USA. Sabato 12 giugno, alle ore 18, il Comitato NO MUOS di Niscemi, in collaborazione con la Campagna per la smilitarizzazione di Sigonella, ha indetto il convegno...

(10 Giugno 2010)

Antonio Mazzeo

Partecipata e riuscita la controparata che si è svolta il 2 giugno a Roma a Ponte S.Angelo.

Alcune centinaia di attivisti del movimento contro la guerra hanno -denunciato il continuo aumento delle spese militari -chiesto il ritiro dei soldati italiani dall’Afghanistan -espresso solidarietà ai pacifisti della Freedom Flottilla e al popolo palestinese. Vivace e animata la manifestazione è stata costellata dalle iniziative delle singole associazioni. Tra le tante da ricordare: *l’animazione...

(5 Giugno 2010)

Rete Nazionale Disarmiamoli

Praga 2010: la primavera nucleare

La grancassa mediatica è impegnata da settimane a descrivere il “gran passo” che Barak Obama farà nella capitale della Repubblica Ceca, dove insieme al collega russo firmerà il nuovo Trattato Start, all’insegna di una cosiddetta “lotta alla proliferazione nucleare”. Se solo volessimo commentare i numeri della riduzione proposta non ci sarebbe certo...

(8 Aprile 2010)

La Rete nazionale Disarmiamoli

27 febbraio. Io non sono complice: presidio davanti alla Ederle

Crimini di guerra: così li definisce, senza mezzi termini, Emergency, da sempre in prima linea nel soccorrere le vittime di ogni guerra. E’ quanto sta avvenendo in questi giorni, a causa dell’ennesima offensiva scatenata dalla Nato per colpire e distruggere i ribelli; ma, sotto il fuoco dei caccia e delle artiglierie, ci finiscono sempre i civili: come mercoledì, quando sotto...

(25 Febbraio 2010)

No Dal Molin

Sigonella capitale internazionale dei nuovi aerei spia USA

La base siciliana di Sigonella è destinata a diventare uno dei principali scali operativi a livello mondiale dei velivoli senza pilota UAV Global Hawk delle forze armate di Stati Uniti e NATO. Lo ha annunciato in un’intervista alla rivista Defense News il colonnello Ricky Thomas, direttore del programma Global Hawk dell’US Air Force. “Sigonella possiede le potenzialità...

(13 Febbraio 2010)

Antonio Mazzeo

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

191378