il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Suora Pronobis

Suora Pronobis

(10 Settembre 2011) Enzo Apicella
Maurizio Sacconi spiega l'articolo 8 della Manovra (quello sui licenziamenti senza giusta causa) con l'esempio delle suore violentate: "basta dire di no"

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Diritti sindacali)

Proclamazione stato di agitazione e sciopero alla DHL di Corteolona

per tutti i lavoratori e lavoratrici delle Cooperative che lavorano e operano presso il magazzino di Corteolona - Strada Provinciale per Villanterio, 191 (PV)

(2 Giugno 2008)

Lo SLAI Cobas - Sindacato dei Lavoratori Autorganizzati Intercategoriale

PROCLAMA

Formalmente lo stato di agitazione di tutti i Lavoratori e lavoratrici delle Cooperative che lavorano e operano presso il magazzino DHL di Corteolona, sito in Via Strada Provinciale per Villanterio, 191 (PV),

RIVENDICA

- Un contratto integrativo che preveda l'inserimento in busta paga di 300 euro lordi per tutti i lavoratori e lavoratrici, come riconoscimento professionalità e per il recupero salariale del reale costo della vita;

- Disapplicazione del trattamento economico e normativo peggiorativo rispetto a quanto previsto in sede di contrattazione nazionale e conseguentemente il pagamento degli arretrati dovuti;

- L'organizzazione del lavoro e la definizione di criteri più equi, per la determinazione e la distribuzione dei carichi di lavoro, delle turnazioni dell'orario agli straordinari;

- Sicurezza sul lavoro. Applicazione delle norme per la prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali. Attuazione di tutte le misure idonee a tutela della salute ed integrità fisica di tutti i lavoratori;

- Il rispetto dei diritti dei lavoratori e agibilità sindacale delle loro rappresentanze

DICHIARA

Che verrà effettuato uno sciopero senza preavviso nei momenti di maggior lavoro, nei tempi e nei modi che i lavoratori e lavoratrici riterranno più opportuni.

Se nelle prossimi giorni le nostre ragioni non troveranno ascolto e riconoscimento daremo vita ad altre e più incisive forme di lotta. Non tollereremo nessuna ritorsione a danno degli operai e delle operaie che aderiranno alle iniziative di supporto alle rivendicazioni e che aderiranno allo sciopero esercitando un diritto di libertà. Se ritorsioni ci saranno la risposta sarà immediata e durissima.

30 maggio 2008

SLAI Cobas
Coordinamento Provinciale di Cremona

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Diritti sindacali»

Ultime notizie dell'autore «SLAI Cobas»

6688