il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

L'Italia tripudia la guerra

L'Italia tripudia la guerra

(5 Novembre 2010) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Go home! Via dell'Iraq, dall'Afghanistan, dal Libano...)

Ebbene si, i pacifisti cattivi siamo noi

(1 Ottobre 2009)

Ebbene si, Berlusconi ce l’aveva con noi, con i pacifisti “cattivi”, con il movimento contro la guerra che chiede il ritiro dei soldati italiani e la fine della missione militare in Afghanistan.

E’ stato tutto un malinteso, colpa della foga durante il comizio alla festa del Pdl, ma il Presidente del Consiglio non ha esternato contro le forze politiche di minoranza in Parlamento accusandole di opportunismo e di scarso impegno nel sostenere i militari italiani in Afghanistan.

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, chiamato in causa, ha soccorso il Pd, l’Udc e gli altri raggruppamenti politici che in Parlamento hanno votato responsabilmente il finanziamento e il sostegno convinto alla presenza delle forze armate italiane a kabul.

Però, il Presidente della Repubblica Napolitano, si è “dimenticato”di dire che oltre il 60% dei cittadini italiani non la pensano come chi ha votato in Parlamento, e che l’opposizione alla guerra è cresciuta nel nostro paese.

Il 'Patto contro la guerra' ha lanciato un appello per costruire una prima giornata di mobilitazione nazionale per il prossimo 4 novembre per il ritiro immediato e incondizionato delle truppe militari dall’Afghanistan, e invita tutti/e a partecipare all’assemblea cittadina il 7 ottobre prossimo alla sala Pintor, nella sede di Carta in via dello scalo San Lorenzo, per discutere le modalità delle iniziative e la preparazione della giornata nazionale di mobilitazione del 4 novembre a Roma

Rete Nazionale “DISARMIAMOLI”
www.disarmiamoli.org

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Go home! Via dell'Iraq, dall'Afghanistan, dal Libano...»

Ultime notizie dell'autore «Rete nazionale Disarmiamoli!»

4003